Parola di Driot: “La Renault deve tornare a vincere...”

condivisioni
commenti
Parola di Driot: “La Renault deve tornare a vincere...”
Chiara Rainis
Di: Chiara Rainis , Motorsport.com Switzerland
Co-autore: Alex Kalinauckas
28 mag 2018, 21:45

Il responsabile della e.dams ha ammesso di sperare almeno in un successo di gara da qui a fine stagione, in modo da approcciarsi all’innovativa stagione 5 con il giusto morale dopo un 2017-2018 difficile.

Jean-Paul Driot, Renault eDams, nella conferenza stampa del venerdì
Sebastien Buemi e Nicolas Prost, Renault eDAMS con Alain Prost, Jean-Paul Driot, Cyril Abiteboul e Jérome Stoll, Renault
Jean Paul Driot sul podio
Sebastien Buemi e Nicolas Prost, Renault eDAMS con Alain Prost and Jean-Paul Driot
Jean Paul Driot e Sébastien Buemi, Renault e.Dams, in griglia
Jean Paul Driot with Sébastien Buemi, Renault e.Dams

Forte di 15 vittorie di tappa dal debutto del Campionato FIA di Formula E alla stagione 2016-2017, quest’anno la Renault e.dams non ne ha ottenuta neppure una.

Al momento in sesta posizione nella classifica team, è stata rallentata anche dalle prestazioni alterne del campione 2015-2016 Sébastien Buemi, oggi quinto e quasi doppiato dal leader della graduatoria generale Jean-Éric Vergne

“Ho sempre partecipato alle competizioni con l’obiettivo di vincere, ma non ho mai giubilato in eccesso quando eravamo davanti in quanto conosco come funziona il motorsport”, ha dichiarato il patron della scuderia Jean-Paul Driot, che l’anno venturo verrà rilevata dalla Nissan. 

“Un giorno sei al top e la volta successiva hai problemi. Adesso ciò che conta per me è riuscire a lasciare il segno almeno in un round di questo campionato. Sarebbe la dimostrazione che siamo tornati dove dovremmo essere. Attualmente ci troviamo nella condizione opposta rispetto al passaggio dalla stagione 3 alla 4. Dobbiamo quindi invertire la tendenza e avvicinarci alla prossima con una nota positiva”.

Malgrado il terzo posto perso da Sébastien Buemi nelle battute conclusive dell’ePrix di Berlino a favore di JEV, il boss transalpino è rimasto soddisfatto della performance della vettura.

“Di positivo c’è che abbiamo lottato con Techeetah per tutta la corsa. Significa che stiamo recuperando. Spero dunque che le questioni mentali che non vengono poste, ma che ci si fa in automatico per la mancanza di risultati, trovino risposta. Detto ciò guardo all’appuntamento di Tempelhof con occhio positivo”, ha concluso Jean-Paul Driot.

 
Prossimo Articolo
Nuovi dettagli sul “format Mario Kart” della F.E

Articolo precedente

Nuovi dettagli sul “format Mario Kart” della F.E

Prossimo Articolo

Siedl: “L’approccio Porsche in F.E sarà uguale a quello nell’LMP1”

Siedl: “L’approccio Porsche in F.E sarà uguale a quello nell’LMP1”
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Sébastien Buemi , Nicolas Prost
Team DAMS
Autore Chiara Rainis
Tipo di articolo Intervista