Williams in ritardo: la FW41 sarà pronta per i test di Barcellona?

La nuova monoposto della squadra di Grove non ha ancora superato tutte le prove di crash per ottenere l'omologazione FIA perché i piani di realizzazione della Williams non sono in linea con le tempistiche che erano state programmate.

Williams in ritardo: la FW41 sarà pronta per i test di Barcellona?
Sergey Sirotkin, Williams
Meccanici a lavoro sulla macchina di Lance Stroll, Williams FW40
Lance Stroll, Williams
Paddy Lowe, Chief Technical Officer, Williams Formula 1

Dopo la rivoluzione tecnica entrata in vigore nel 2017, sulla carta l’avvio di questa stagione 2018 avrebbe dovuto essere meno traumatico e di più facile pianificazione.

Gli ingegneri delle squadre hanno iniziato il lavoro sulle nuove vetture partendo dalla base delle monoposto che hanno disputato lo scorso Mondiale, eppure in alcune sedi si segnalano dei veri e propri tour-de-force per riuscire ad essere regolarmente in pista nei test collettivi che scatteranno a Barcellona il prossimo 26 febbraio.

Uno dei team in cui si lavora per cercare di recuperare un notevole ritardo sulla tabella di marcia è la Williams.

Al momento le indiscrezioni non confermano il team inglese nella lista delle squadre che hanno superato i crash-test (una prova è stata fallita prima di Natale), e sembra essere in affanno per riuscire a rispettare la programmazione originale del lavoro.

Le norme più rigide imposte dai crash-test, e l’impatto dell’Halo sulla costruzione dei telai, sull'aerodinamica posteriore e i consumi del motore, hanno condizionato non poco l’attività degli ingegneri, impattando in alcuni casi in modo notevole sulle tempistiche originali.

Non è quindi da escludere che nel primo test programmato a Barcellona qualche squadra potrebbe non essere in pista con le monoposto 2018.

Indiscrezioni positive arrivano invece dal fronte Red Bull, soprattutto rispetto all’esordio col fiatone di dodici mesi fa. La squadra sembra essere anche in leggero anticipo sui tempi programmati, a conferma di un progetto della RB14 finora senza intoppi...

condivisioni
commenti
Giovinazzi: girerà sulla Sauber - Alfa Romeo in sei venerdì di Gran Premio

Articolo precedente

Giovinazzi: girerà sulla Sauber - Alfa Romeo in sei venerdì di Gran Premio

Prossimo Articolo

Force India e Sauber ritirano la denuncia contro la F.1 presentata alla UE

Force India e Sauber ritirano la denuncia contro la F.1 presentata alla UE
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021