Russell: "Nessuna malizia nel tentativo di sorpasso di Lewis"

Il pilota della Williams, e direttore della GPDA, ha espresso il proprio punto di vista sul controverso contatto tra Hamilton e Verstappen a Silverstone ed ha scagionato l'inglese dalle accuse di scorrettezza.

Russell: "Nessuna malizia nel tentativo di sorpasso di Lewis"

A distanza di poco meno di due settimane continua a tenere banco lo scontro tra Max Verstappen e Lewis Hamilton avvenuto a Silverstone in occasione del primo giro di gara.

Il contatto alla Copse ha avuto conseguenze disastrose per la rincorsa al titolo dell’olandese. Il pilota della Red Bull, infatti, una volta che la sua posteriore destra è entrata in contatto con l’anteriore sinistra della Mercedes, è stato proiettato a tutta velocità contro le barriere di protezione poste nella via di fuga, andando ad impattare con una decelerazione pari a 51G.

Max è riuscito ad uscire con le sue gambe dai rottami della Red Bull ed è poi stato trasportato per precauzione in ospedale per essere sottoposto ai controlli di rito, mentre Hamilton è stato giudicato responsabile del contatto e punito con una penalità di 10 secondi.

Il sette volte campione del mondo, però, è riuscito ad annullare la decisione dei commissari con un secondo stint di gara fenomenale su Pirelli hard, ed a due giri dal termine è riuscito a beffare Charles Leclerc conquistando il successo e portando così il divario in classifica da Verstappen a 8 punti.

In occasione della conferenza stampa del giovedì dell’Hungaroring, tutti i piloti hanno affrontato la questione dello scontro di Silverstone ed a dare una propria opinione in merito è intervenuto anche George Russell.

Il pilota della Williams, candidato a diventare compagno di Hamilton il prossimo anno e direttore della GPDA, ha escluso ogni responsabilità in capo al sette volte campione del mondo.

“Per me è assolutamente un incidente di gara. In questo caso non ci sono regole che possano stabilire chi abbia ragione e chi torto. Non si può dire che qualcosa sia stato giusto e qualcos’altro sbagliato. E’ stato solo un incidente di gara”.

Subito dopo il contatto sui social si sono create due diverse fazioni tra chi accusava Hamilton di aver provato una manovra impossibile e chi, invece, ha ritenuto colpevole Max di aver chiuso la porta in faccia all’inglese senza pensare alle conseguenze della sua manovra.

Russell ha deciso di schierarsi nettamente col portacolori della Mercedes, sottolineando la correttezza del connazionale ed evidenziando come in quel sorpasso finito male non ci sia stata alcuna malizia da parte del sette volte campione del mondo.

“Lewis è uno dei piloti più puliti e corretti, sempre. Non c’era malizia nel suo tentativo di sorpasso perché c’era una chiara opportunità”.

“Le conseguenze del contatto sono state enormi, ma sono stato contento di vedere che Max stava bene dopo quello schianto”.

“Questo tipo di incidenti sono difficile da giudicare ma, lo ripeto, non credo che ci sia bisogno di specificare altro. È stato un incidente di gara”.

condivisioni
commenti
McLaren: boomerang lungo e tapparella a forma d'elica

Articolo precedente

McLaren: boomerang lungo e tapparella a forma d'elica

Prossimo Articolo

F1: Netflix pubblicherà un docu-film su Michael Schumacher

F1: Netflix pubblicherà un docu-film su Michael Schumacher
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021