F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: ecco perché la RB13 evoluta è una macchina tutta nuova

Adrian Newey aveva promesso che avrebbe portato in Ungheria una monoposto profonda rivista e il direttore tecnico di Milton Keynes ha mantenuto la parola, modificando il disegno delle pance e lanciando un nuovo pacchetto aerodinamico.

La Red Bull aveva promesso un'evoluzione della RB13 e Adrian Newey ha mantenuto la promessa al GP d'Ungheria, rispettando le tempistiche che il team di Milton Keynes si era dato. Daniel Ricciardo è stato il più veloce in entrambre le sessioni di prove libere del venerdì, rivelando che il salto di qualità è stato importante. La monoposto è stata rivista in molti aspetti non solo aerodinamici. L'intervento principale riguarda il nuovo disegno delle bocche dei radiatori.

La RB13, infatti, ha adottato delle bocche dei radiatori con un imbocco dell'aria per il raffreddamento che è posto più in alto e con un disegno che non è più tondeggiante ma richiama la forma delle fiancate della Toro Rosso. Nella parte superiore, per esempio, ora si possono osservare le strutture antintrusione che sono riconoscibili per la loro forma a cono sebbene la carrozzeria le copra.

Appare evidente il tentativo di Newey di rastremare la parte più bassa della pancia onde favorire un maggiore passaggio di aria verso la parte posteriore: a Milton Keynes sembrano aver sposato alcuni concetti aerodinamici che si sono visti sulla Mercedes.

Nell'immagine si osservano anche i supporti degli specchietti: in questo caso è il caso di parlare al plurale perchè ce ne sono due. La funzione non è ovviamente strutturale, ma aerodinamica, visto che l'intenzione è di sfruttare le due paratie come convogliatori di flusso utli a far riattaccare l'aria verso l'ala posteriore.

Red Bull Racing RB13 sidepods detail
Red Bull RB13: ecco i tre deviatori di flusso che sono stati montati sotto all'imboccatura del fondo

Photo by: Giorgio Piola

La Red Bull ha introdotto sotto al bordo di entrata del fondo tre deviatori di flusso, sopra,: la squadra di Milton Keynes, quindi, sposta i coltelli che la Mercedes aveva introdotto l'anno scorso sui barge board anche più indietro per reindirizzate i passaggi di aria. Quella che era una monoposto nata con la filosofia di basso carica nel corso della stagione si è convertita ai concetti che vanno per la maggiore.

Red Bull Racing RB13 floor detail
Red Bull RB13: ecco il fondo che davanti alle ruote posteriori mostra ben nove slot

Photo by: Giorgio Piola

In alto, ecco il nuovo fondo che davanti alle ruote posteriori mostra ben nove soffiaggi per controllare il "tyre squirt". L'immagine ci mostra anche l'accentuato assetto Rake che è possibile vedere già da fermo: l'inclinazione diventa maggiore quando la monoposto è in movimento.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Hungaroring
Piloti Daniel Ricciardo , Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Analisi
Tag piola, red bull
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola