Nessuna penalità per Sainz, McLaren conferma il 3° posto

Lo spagnolo è finito sotto investigazione per aver rallentato eccessivamente in ingresso di pit lane ed aver ostacolato Stroll, ma i commissari hanno ritenuto di non punire la manovra dello spagnolo.

Nessuna penalità per Sainz, McLaren conferma il 3° posto

Il Gran Premio di Abu Dhabi ha sancito la rinascita per la McLaren. Il team diretto da Andreas Seidl è riuscito a chiudere la stagione 2020 con un inatteso, almeno alla vigilia, terzo posto in classifica costruttori.

La scuderia di Woking è giunta a Yas Marina in ritardo di 10 punti dalla Racing Point, ma Lando Norris e Carlos Sainz sono stati in grado di approfittare della debacle del team che dal prossimo anno cambierà il nome in Aston Martin.

Nelle prime fasi di gara, infatti, Sergio Perez, scattato dal fondo della griglia per la sostituzione della power unit, è stato costretto al ritiro a causa di un guasto al motore, mentre Lance Stroll non è mai stato incisivo ed è transitato sotto la bandiera a scacchi in decima piazza.

Norris e Sainz hanno invece chiuso al quinto e sesto posto garantendo al team i punti necessari per il sorpasso in classifica ai danni della Racing Point.

Per avere la certezza del risultato, però, è stato necessario attendere ben oltre la fine della corsa.

Sainz, infatti, è finito sotto investigazione per aver decelerato eccessivamente in ingresso della pit lane rallentando così anche Stroll alle sue spalle.

Lo spagnolo è rientrato in scia al suo compagno di team ed ha frenato in anticipo prima della linea che delimita l’obbligo di attivazione del limitatore per consentire ai meccanici di cambiare le gomme dell’inglese ed essere subito così pronti per la sua sosta.

I commissari hanno analizzato i dati della telemetria ed hanno evidenziato come Sainz abbia frenato poco prima del limite degli 80 Km/h per poi accelerare nuovamente ed attivare il limitatore. Nonostante ciò la direzione gara ha deciso di non punire lo spagnolo.

“Non siamo dell’opinione che questa azione abbia in qualche modo portato la squadra ad evitare una situazione di attesa in quanto la vettura di Sainz era ben lontana dalla piazzola del pit stop in quel momento”.

“Accettiamo la spiegazione del pilota della vettura #55 di aver adottato un certo grado di cautela data la presenza di molti membri di altri team in pit lane in quei momenti”.

“La vettura di Stroll è stata in grado di mantenere la velocità di 80 Km/h in pit lane tranne che per un breve periodo di tempo di circa 1 secondo e non riteniamo che sia stata materialmente ostacolata dalla manovra del pilota della vettura #55”.

“Abbiamo anche controllato la velocità delle vetture in uscita dai pit stop e non c’è stata alcuna evidenza di una guida eccessivamente lenta da parte di Sainz”.

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
1/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
2/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
4/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
5/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
8/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
9/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
10/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
11/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
12/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
14/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
15/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
16/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren, sulla griglia
Carlos Sainz Jr., McLaren, sulla griglia
17/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
18/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, taglia il traguardo e prende la bandiera a scacchi
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, taglia il traguardo e prende la bandiera a scacchi
20/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
22/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

 

condivisioni
commenti
Leclerc: "Spero che il 2021 sia una stagione migliore"

Articolo precedente

Leclerc: "Spero che il 2021 sia una stagione migliore"

Prossimo Articolo

Podcast F1: analisi del Gran Premio di Abu Dhabi

Podcast F1: analisi del Gran Premio di Abu Dhabi
Carica commenti
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021