McLaren: il programma giovani tornerà se ci sarà spazio

La storica scuderia inglese non ha al momento alcun pilota giovane nel proprio vivaio e Zak Brown vuole valutare con calma qualunque arrivo per non rischiare di bruciare dei talenti per mancanza di posti in F1.

McLaren: il programma giovani tornerà se ci sarà spazio

La McLaren è riuscita a portare un nutrito numero di piloti in Formula 1 grazie al suo programma giovani, incluso il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton e Lando Norris.

La scuderia di Woking, però, si trova al momento senza piloti nel vivaio dopo che Sergio Sette Camara ha lasciato il team inglese per diventare pilota di riserva Red Bull ad inizio anno.

Zak Brown, CEO di McLaren, ritiene che l’approccio di avere pochi piloti giovani è sia migliore per il team.

“Abbiamo una filosofia differente. Non abbiamo gli stessi problemi degli altri programmi che si ritrovano con molti piloti e sono costretti a piazzarli in altre squadre o senza la possibilità di trovargli un posto nonostante siano pronti per la F1”.

“Specie alla luce dei nostri progressi, la McLaren resta sempre un team cui ambiscono molti piloti”.

“Se guardiamo alla nostra line-up possiamo vedere come ci sia Lando che è ancora molto giovane e Daniel che è appena arrivato. Sarebbe un peccato avere un pilota giovane che bussa alla porta e non potergli trovare una sistemazione per i prossimi anni”.

“Abbiamo ragionato in maniera strategica con Lando, crescendolo sin da piccolo, e lo stesso discorso si può fare anche per Stoffel anche se con lui purtroppo non è andato a buon fine”.

“Il nostro programma ha funzionato anche con Lewis, ed ho soltanto fatto alcuni esempi della combinazione tra un sedile disponibile ed un pilota pronto per la Formula 1”.

La direzione presa dalla McLaren contrasta con quanto visto con i vivai Red Bull e Ferrari pieni di giovani talenti ma in difficoltà nel trovare loro spazio.

Brown ha però affermato come il team principal della squadra, Andreas Seidl, ed il racing director, Andrea Stella, stiano monitorando alcune delle giovani promesse.

“Quello che ha fatto la Red Bull con Max è stato fantastico, ma dall’altra parte hanno anche bruciato molti talenti e gettato al vento molti soldi”.

“Noi abbiamo un focus diverso. Di sicuro stiamo guardando con interesse quanto avviene nelle categorie minori, ma non abbiamo nessuno nel nostro vivaio dato che al momento non abbiamo posto”.

“Andreas ed Andrea stanno guardando a quello che succede nelle formule propedeutiche e tra un anno o due potremmo avere qualche nome nella nostra academy”.

Lando Norris, McLaren
Lando Norris, McLaren
1/21

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
2/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
3/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
4/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
5/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
6/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
7/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren
Lando Norris, McLaren
8/21

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
9/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
10/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
11/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
12/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren, e Carlos Sainz Jr., McLaren, sulla griglia per la foto di fine stagione
Lando Norris, McLaren, e Carlos Sainz Jr., McLaren, sulla griglia per la foto di fine stagione
13/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing, e Lando Norris, McLaren
George Russell, Williams Racing, e Lando Norris, McLaren
14/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren
Lando Norris, McLaren
15/21

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
16/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
17/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
18/21

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, Lando Norris, McLaren MCL35
Lance Stroll, Racing Point RP20, Lando Norris, McLaren MCL35
19/21

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
20/21

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
21/21

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

 

condivisioni
commenti
It's a long way to the top - Chinchero racconta Giovinazzi
Articolo precedente

It's a long way to the top - Chinchero racconta Giovinazzi

Prossimo Articolo

La storia di... Nico Rosberg

La storia di... Nico Rosberg
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021