Horner respinge le voci su Alonso in Red Bull: "Non sarebbe la soluzione più salutare per il team"

Il team principal Christian Horner ha affermato che ingaggiare Fernando Alonso al posto di Daniel Ricciardo nella prossima stagione non sarebbe la cosa più salutare per la Red Bull.

Horner respinge le voci su Alonso in Red Bull: "Non sarebbe la soluzione più salutare per il team"

Ricciardo, che difende i colori della Red Bull dal 2014, ha stordito la squadra la scorsa settimana, firmando a sorpresa un accordo che il prossimo anno lo porterà a difendere i colori della Renault.

La sua decisione ha lasciato libero quindi un posto all'interno di uno dei team più ambiti della Formula 1. Questo ha suggerito anche la possibilità che la Red Bull potesse fare un pensiero a Fernando Alonso, due volte campione del mondo che dal 2015 è relegato a lottare a centro gruppo a causa delle scarse prestazioni della McLaren.

Tuttavia, in una conversazione nel podcast ufficiale della F1, Horner ha respinto questa possibilità, citando la necessità di promuovere un pilota del vivaio Red Bull, piuttosto che puntare su un 37enne come Alonso, noto anche per sconvolgere gli equilibri all'interno delle squadre.

"Ho un enorme rispetto per Fernando, è un grande, un pilota fantastico, ma sarebbe molto difficile, perché ha la tendenza a generare un po' di caos dovunque sia andato" ha detto Horner".

"Non sono sicuro che ingaggiare Fernando sarebbe la soluzione più salutare per la squadra".

"La nostra idea sarebbe quella di continuare ad investire sui nostri giovani, piuttosto che prendere un pilota che è ovviamente vicino alla fine della sua carriera".

I principali pretendenti al posto lasciato libero da Ricciardo sono infatti Pierre Gasly e Carlos Sainz, ragazzi della filiera della Red Bull, attualmente impegnati con la Toro Rosso e con la Renault, con lo spagnolo che però è già certo di essere fuori dalla squadra di Enstone nel 2019.

"Siamo fortunati, perché abbiamo dei piloti di grande talento sotto contratto" ha detto Horner. "Penso che ci dovremmo sedere per valutare la situazione e vedere cosa ne verrà fuori".

"La nostra è una vettura incredibilmente attraente, quindi non penso che saremo a corto di richieste".

"Penso che guarderemo tutto, anche se il percorso preferito sarebbe quello di investire sui nostri talenti, come abbiamo sempre fatto con successo in passato. Vettel, Verstappen, Ricciardo, Sainz e Gasly sono tutti prodotti del nostro programma junior".

"Sainz e Gasly sono entrambi piloti molto veloci, quindi penso che questo ci dia l'opportunità di prenderci un po' di tempo".

"Sono sotto contratto con noi almeno fino alla fine dell'estate. Valuteremo le opzioni a nostra disposizione e ci assicureremo di prendere la decisione giusta per il team".

Pierre Gasly, Toro Rosso, talks with Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team, and Sergio Perez, Force India

Pierre Gasly, Toro Rosso, talks with Carlos Sainz Jr., Renault Sport F1 Team, and Sergio Perez, Force India

Photo by: Andrew Hone / LAT Images

condivisioni
commenti
Horner: "Avrei potuto capire se Ricciardo fosse andato in Ferrari o in Mercedes..."

Articolo precedente

Horner: "Avrei potuto capire se Ricciardo fosse andato in Ferrari o in Mercedes..."

Prossimo Articolo

Le tante penalità Honda non preoccupano Verstappen: "Alcune le prendono per testare delle cose"

Le tante penalità Honda non preoccupano Verstappen: "Alcune le prendono per testare delle cose"
Carica commenti
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021