Hamilton invoca un format differente per il GP di Monaco

condivisioni
commenti
Hamilton invoca un format differente per il GP di Monaco
Stuart Codling
Di: Stuart Codling
Tradotto da: Matteo Nugnes
28 mag 2018, 09:32

Lewis Hamilton ha chiesto un cambio del format del GP di Monaco, dopo che la gara "in processione" del 2018 è stata criticata da numerosi piloti.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09, Esteban Ocon, Force India VJM11, e Fernando Alonso, McLaren MCL33, alla partenza
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09 e Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, alla partenza della gara
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09

Hamilton si è qualificato ed ha finito terzo, non essendo in grado di battagliare alla pari con le vetture che lo precedevano, nonostante il problema alla MGU-K che ha colpito la Red Bull del vincitore Daniel Ricciardo.

Fernando Alonso, per esempio, l'ha definita la gara più noioso della storia, mentre Hamilton ha suggerito di modificare il layout del circuito o magari di imporre un numero minimo di pit stop per migliorare la qualità della corsa.

"E' la gara più speciale dell'anno. Ma penso che sia un peccato che la gara non possa essere eccitante quando è spettacolare la pista".

"Non c'è un posto come questo, ma penso che la Formula 1 debba applicare delle regole o un format differente. Non dovresti avere la possibilità di fare solo una sosta qui".

"Forse dovrebbe esserci un format diverso o qualcosa del genere. Qualcosa che renda le cose meno lineari, ma non so cosa".

"Forse avremmo bisogno di fare due gare qui. Chi lo sa? Comunque sono stati i 78 giri più lunghi di sempre".

Fino agli anni '60 il GP di Monaco durava in genere 100 giri ed oltre tre ore.

Il GP di Monaco ha avuto l'effetto di consentire all'Automobile Club de Monaco di essere riconosciuto come un club nazionale dell'AAICR, il precursore della FIA, perché il Rally di Monte Carlo non si disputava solo all'interno dei confini del Principato, quindi non aveva valenza in questo senso.

Questo significava che l'unico modo per soddisfare i criteri di adesione era quello di continuare a correre sulle strade del Principato, quindi il layout del circuito è praticamente identico a quello del 1929.

Il presidente dell'Automobile Club de Monaco, Anthony Noghers, ha trascorso mesi a percorrere le strade a piedi e ha creduto che il suo progetto fosse l'unica configurazione possibile.

A partire dagli '60, i progetti di bonifica hanno reso disponili più aree dove un tempo c'era il mare e per i prossimi anni si sta delineando un nuovo sviluppo all'esterno del Portier, prima dell'ingresso nel tunnel.

"L'altro giorno ho detto al Principe Alberto che forse è arrivato il momento di rendere la pista più lunga, perché ora giriamo in 1'11"".

"Ci sono più strade, quindi possiamo cambiare questa grande pista e renderla addirittura migliore?".

Il particolare layout di Monaco rende estremamente importante mantenere la posizioni in pista, visto che i sorpassi sono difficili, soprattutto in considerazione dell'ulteriore larghezza dell'attuale generazione di monoposto. Dunque, la gestione degli pneumatici per fare una sola sosta è stata la chiave della gara di ieri.

"Dal punto di vista del pilota, non abbiamo mai spinto" ha detto Hamilton. "Abbiamo dovuto amministrare in maniera massiccia".

"E' folle pensare a quanto poco stessimo spingendo. Penso che sia stata la gara in cui l'ho fatto meno, da quando mi posso ricordare".

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Autore Stuart Codling
Tipo di articolo Ultime notizie