Piloti pazzi del Mugello: è plebiscito per la pista "old school"

Alla fine della prima giornata di libere del GP di Toscana Ferrari 1000, tanti piloti hanno espresso il loro consenso sul Mugello, una pista vecchio stile che non perdona neanche il minimo errore. Lo sa bene Lando Norris...

Piloti pazzi del Mugello: è plebiscito per la pista "old school"

È un encomio solenne quello ricevuto dal circuito del Mugello da parte dei piloti di Formula 1, senza neanche quella voce fuori dal coro che solitamente non manca mai. La pista toscana ha conquistato tutti, anche lo stesso Lando Norris, che ha pagato il prezzo più alto ad un errore commesso in FP2 alla Poggio Secco.

“Odio dire una cosa del genere, perché a causa della ghiaia sono uscito e ho sbattuto – ha commentato Lando Norris - ma è molto meglio avere una pista di questo genere, con queste vie di fuga con la sabbia. È più complicato ma è una vera sfida, e per me dovrebbe essere sempre così”.

“Non c’è tempo per giocare qui – ha attaccato un’entusiasta Hamilton - è una pista molto, molto seria, la percorrenza è mediamente molto veloce, e non si va mai sotto la terza o quarta marcia! È una sfida vera, ogni giro tirato è molto intenso e devo dire che è una sensazione fantastica viverlo dentro la monoposto”.

Uno degli aspetti che sembra convincere tutti i piloti è l’assenza di curve lente: “Per me questo aspetto è positivo – ha confermato Max Verstappen – adoro la sequenza di curve veloci che con una Formula 1 puoi percorrere ad una velocità incredibile. Per me è davvero bello e divertente da guidare”. Max rimanda al mittente anche ogni allarme sulla prova fisica che attende i piloti domenica, quando dovranno coprire 59 giri. “Non sarà facile – ha ammesso Verstappen – ma non dobbiamo lamentarci, visto che ci alleniamo tanto per questo. È una sfida, e questo mi piace”.

“Alle due ‘Arrabbiate’ – ha commentato Alexander Albon – la testa diventa bella pesante! Non c’è una fatica come ad esempio a Singapore, dove fai fatica a respirare, qui serve tenere il collo dritto, che può sembrare una cosa semplice a dirsi, ma quando sei in certi punti è davvero sotto sforzo”. “Si, una fatica enorme - ha confermato Hamilton – quindi…l’adoro!”.

“Stamattina quando ho percorso i primi giri ero davvero emozionato – ha confessato Pierre Gasly – la pista in sé è molto bella, ma avere l’opportunità di girarci con una Formula 1 è una cosa davvero impressionante”. Un’interessante valutazione è arrivata anche da Daniel Ricciardo: “Non aggiungo molto nel dire che questa pista è entusiasmante nei giri veloci, ma anche i long-run, che solitamente sono molto lenti, diventano comunque eccitanti perché con il pieno di carburante non è scontato percorrere le curve 8 e 9 in pieno, quindi ti tiene sempre sulle spine, e sarà così anche in gara”.

Non poteva mancare anche il parere di chi ha dominato la prima giornata di attività in pista sul circuito del Mugello, ovvero Valtteri Bottas: “Davvero fantastico qui, una volta usciti dalla curva 1 l’intero settore successivo è incredibile, oggi mi sono goduto ogni giro! È senza dubbio uno dei tracciati più fisici su cui abbia mai corso, e penso che in gara la stanchezza inizierà ad aumentare giro dopo giro rendendo più visibile questo aspetto. Sarà una domenica dura per tutti, ma sono pronto per questo".

"Ma soprattutto quello che mi piace è che qui al Mugello ci sono dei punti in cui non c’è spazio per poter commettere errori, ed è così che dovrebbe essere ovunque, se sbagli meriti di essere penalizzato, semplice. È questo che alla fine eccita maggiormente, perché se fai un buon lavoro hai una soddisfazione maggiore, non paragonabile rispetto ad altre piste. Che aggiungere? Mi piace!”.

condivisioni
commenti
F1: una posizione di penalità per Perez al Mugello
Articolo precedente

F1: una posizione di penalità per Perez al Mugello

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP di Toscana Ferrari 1000

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP di Toscana Ferrari 1000
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021