Piloti pazzi del Mugello: è plebiscito per la pista "old school"

Alla fine della prima giornata di libere del GP di Toscana Ferrari 1000, tanti piloti hanno espresso il loro consenso sul Mugello, una pista vecchio stile che non perdona neanche il minimo errore. Lo sa bene Lando Norris...

Piloti pazzi del Mugello: è plebiscito per la pista "old school"

È un encomio solenne quello ricevuto dal circuito del Mugello da parte dei piloti di Formula 1, senza neanche quella voce fuori dal coro che solitamente non manca mai. La pista toscana ha conquistato tutti, anche lo stesso Lando Norris, che ha pagato il prezzo più alto ad un errore commesso in FP2 alla Poggio Secco.

“Odio dire una cosa del genere, perché a causa della ghiaia sono uscito e ho sbattuto – ha commentato Lando Norris - ma è molto meglio avere una pista di questo genere, con queste vie di fuga con la sabbia. È più complicato ma è una vera sfida, e per me dovrebbe essere sempre così”.

“Non c’è tempo per giocare qui – ha attaccato un’entusiasta Hamilton - è una pista molto, molto seria, la percorrenza è mediamente molto veloce, e non si va mai sotto la terza o quarta marcia! È una sfida vera, ogni giro tirato è molto intenso e devo dire che è una sensazione fantastica viverlo dentro la monoposto”.

Uno degli aspetti che sembra convincere tutti i piloti è l’assenza di curve lente: “Per me questo aspetto è positivo – ha confermato Max Verstappen – adoro la sequenza di curve veloci che con una Formula 1 puoi percorrere ad una velocità incredibile. Per me è davvero bello e divertente da guidare”. Max rimanda al mittente anche ogni allarme sulla prova fisica che attende i piloti domenica, quando dovranno coprire 59 giri. “Non sarà facile – ha ammesso Verstappen – ma non dobbiamo lamentarci, visto che ci alleniamo tanto per questo. È una sfida, e questo mi piace”.

“Alle due ‘Arrabbiate’ – ha commentato Alexander Albon – la testa diventa bella pesante! Non c’è una fatica come ad esempio a Singapore, dove fai fatica a respirare, qui serve tenere il collo dritto, che può sembrare una cosa semplice a dirsi, ma quando sei in certi punti è davvero sotto sforzo”. “Si, una fatica enorme - ha confermato Hamilton – quindi…l’adoro!”.

“Stamattina quando ho percorso i primi giri ero davvero emozionato – ha confessato Pierre Gasly – la pista in sé è molto bella, ma avere l’opportunità di girarci con una Formula 1 è una cosa davvero impressionante”. Un’interessante valutazione è arrivata anche da Daniel Ricciardo: “Non aggiungo molto nel dire che questa pista è entusiasmante nei giri veloci, ma anche i long-run, che solitamente sono molto lenti, diventano comunque eccitanti perché con il pieno di carburante non è scontato percorrere le curve 8 e 9 in pieno, quindi ti tiene sempre sulle spine, e sarà così anche in gara”.

Non poteva mancare anche il parere di chi ha dominato la prima giornata di attività in pista sul circuito del Mugello, ovvero Valtteri Bottas: “Davvero fantastico qui, una volta usciti dalla curva 1 l’intero settore successivo è incredibile, oggi mi sono goduto ogni giro! È senza dubbio uno dei tracciati più fisici su cui abbia mai corso, e penso che in gara la stanchezza inizierà ad aumentare giro dopo giro rendendo più visibile questo aspetto. Sarà una domenica dura per tutti, ma sono pronto per questo".

"Ma soprattutto quello che mi piace è che qui al Mugello ci sono dei punti in cui non c’è spazio per poter commettere errori, ed è così che dovrebbe essere ovunque, se sbagli meriti di essere penalizzato, semplice. È questo che alla fine eccita maggiormente, perché se fai un buon lavoro hai una soddisfazione maggiore, non paragonabile rispetto ad altre piste. Che aggiungere? Mi piace!”.

condivisioni
commenti
F1: una posizione di penalità per Perez al Mugello

Articolo precedente

F1: una posizione di penalità per Perez al Mugello

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP di Toscana Ferrari 1000

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP di Toscana Ferrari 1000
Carica commenti
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021
F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia? Prime

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?

Ci si lamenta spesso che la Formula 1 sia noiosa, ma se in realtà il problema nascesse da una regia internazionale che spesso manca i numerosi duelli che avvengono in pista per poi riproporli soltanto tramite replay?

Formula 1
20 lug 2021
GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis Prime

GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis

La Ferrari e Charles Leclerc assaporano una vittoria che al Cavallino manca dal GP di Singapore 2019. Charles è stato beffato a due giri dal termine dalla rimonta di Hamilton, che ha piegato la resistenza del ferrarista a pochi km dal traguardo

Formula 1
19 lug 2021
Minardi: "Per Hamilton mi aspettavo uno stop-and-go" Prime

Minardi: "Per Hamilton mi aspettavo uno stop-and-go"

Tanti i fatti da commentare e tanti i promossi e i bocciati regalati dal Gran Premio di Gran Bretagna 2021. Le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
19 lug 2021
Bobbi: "Concorso di colpa di Max, doveva ragionare sul mondiale" Prime

Bobbi: "Concorso di colpa di Max, doveva ragionare sul mondiale"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Gran Bretagna in questa puntata di Piloti Top Secret in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Focus importante sul momento chd ha deciso la gara, ovvero l'incidente tra Hamilton e Verstappen. E non è Lewis ad avere torto al 100%...

Formula 1
19 lug 2021