Haas: nuovo bocchettone di rifornimento dopo il rogo

Il team principal bolzanino spiega quali sono stati gli interventi principali sulla VF-21 dopo i chiarimenti della FIA in merito al rogo di Romain Grosjean nel GP di Sakhir: il bocchetto di rifornimento che era esploso nell'impatto con le barriere non è più ancorato al telaio ma al serbatoio ed è poi fissato alla scocca. Anche le protezioni ai lati della testa del pilota sono state cambiate e suddivise in due parti per facilitare l'uscita dei piloti dal cockpit.

Haas: nuovo bocchettone di rifornimento dopo il rogo

La FIA ha comunicato ieri i risultati dell’analisi seguita all’incidente di Romain Grosjean avvenuto nello scorso Gran Premio del Bahrain. Il comunicato della Federazione Internazionale ha descritto nel dettaglio quanto avvenuto sul circuito di Sakhir, indicando anche i punti critici che saranno oggetto di revisioni sul fronte degli standard di sicurezza.

Le aree indicate dalla FIA riguardano la cellula di sopravvivenza, gli specchietti retrovisori, il piantone dello sterzo, il poggiatesta, il serbatoio, il poggiatesta ed il suo bocchettone.

Quest’ultimi due particolari sono già stati oggetti di revisioni da parte del team Haas, che ha anticipato quelle che saranno le decisioni della FIA introducendo due novità sulla monoposto 2021.

La prima è proprio il bocchettone del serbatoio:
“Quello utilizzato lo scorso anno era perfettamente a norma – ha chiarito Gunther Steiner – ma in queste circostanze si impara sempre qualcosa. Quanto è accaduto nell’incidente di Romain non si era mai visto in precedenza, visto che la scocca è stata letteralmente strappata nella zona posteriore, ed abbiamo tratto insegnamento da quanto successo”.

Il nuovo bocchettone della Haas non è infatti più fissato al telaio, motivo per cui nell’incidente di Sakhir si era stato strappato dalla sua sede causando la fuoriuscita di benzina.

Anche il poggiatesta è stato modificato, e non è più costruito come pezzo singolo, ma diviso in due sezioni. Un cambiamento suggerito dalle difficoltà incontrate da Grosjean ad uscire dalla monoposto dopo l’impatto contro le barriere, a causa dello spostamento del poggiatesta.

L’ingombro del dispositivo come pezzo unico ha complicato la manovra d’uscita dalla vettura del pilota francese, motivo per cui si è passati ad una soluzione composta da due parti distinte, con l’obiettivo di facilitare eventuali manovre che dovessero richiedere lo spostamento del dispositivo.

condivisioni
commenti
Ghini: "La F1 come il kamasutra, si parla di penetrazione"
Articolo precedente

Ghini: "La F1 come il kamasutra, si parla di penetrazione"

Prossimo Articolo

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso?

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso?
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021