Guerra F1: ecco il comunicato dei 7 team contro FIA-Ferrari

La regia comune ha portato che sette squadre Mercedes, Red Bull, Renault, McLaren, AlphaTauri, Racing Point e Williams abbiano emesso un comunicato congiunto che isola FIA e Ferrari e minaccia di portarli in tribunale se non sarà fatta chiarezza sull'accordo stipulato la scorsa settimana.

Guerra F1: ecco il comunicato dei 7 team contro FIA-Ferrari

Con un comunicato congiunto, diffuso oggi alle 11:00, sette dei dieci team di Formula 1 ha preso una posizione molto chiara in merito al caso FIA-Ferrari tornato alla ribalta lo scorso venerdì, quando la Federazione Internazionale ha comunicato la conclusione delle indagini sulla power unit 2019 del Cavallino. Una conferma che non ha però fatto luce sulla situazione, limitandosi a informare di un accordo raggiunto tra FIA e Ferrari, ma senza illustrare cosa è emerso dalle indagini tecniche. Da qui la reazione delle squadre avversarie, che hanno fatto fronte comune (ad eccezione ovviamente di Alfa Romeo e Haas, che hanno una partnership tecnica con Ferrari) spiegando le loro ragioni nel comunicato inviato stamane.

“Noi, i team sottoscritti, siamo rimasti sorpresi e scioccati dalla dichiarazione della FIA diffuse venerdì 28 febbraio in merito alla conclusione delle sue indagini svolte sulla power unit di Formula 1 della Scuderia Ferrari. La Federazione sportiva internazionale ha la responsabilità di agire seguendo i più alti standard di governance, integrità e trasparenza".

"Dopo mesi di indagini, che sono state intraprese dalla FIA solo a seguito di domande sollevate da altre squadre, ci opponiamo fermamente al fatto che la FIA raggiunga un accordo di transazione confidenziale con la Ferrari per concludere la questione".

"Pertanto, dichiariamo pubblicamente il nostro impegno condiviso a perseguire la piena e corretta divulgazione in materia, al fine di garantire che il nostro sport tratti tutti i concorrenti in modo equo. Andremo avanti per i fan, i partecipanti e tutte le parti interessate della Formula 1. Inoltre, ci riserviamo il diritto di chiedere un risarcimento legale dinanzi ai tribunali competenti".

Leggi anche:

McLaren Racing Limited

Mercedes-Benz Grand Prix Limited

Racing Point UK Limited

Red Bull Racing Limited

Renault Sport Racing Limited

Scuderia Alpha Tauri S.p.A.

Williams Grand Prix Engineering Limited”

Lo stesso comunicato è stato diffuso da tutti gli uffici stampa delle sette squadre. Una presa di posizione forte che ora chiama in causa la FIA, chiamata a replicare facendo luce sulla vicenda.

condivisioni
commenti
Attacco di sette team anti-Ferrari per un'azione comune
Articolo precedente

Attacco di sette team anti-Ferrari per un'azione comune

Prossimo Articolo

Video GP del Vietnam: ecco la pista di Hanoi

Video GP del Vietnam: ecco la pista di Hanoi
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Formula 1
8 dic 2021
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021