Capito: "La crescita Williams merito di un approccio diverso"

Jost Capito ha spiegato come il cambio di passo mostrato dalla Williams nelle ultime gare non sia arrivato per caso, ma grazie ad una nuova metodologia di lavoro introdotta dal suo arrivo nel team.

Capito: "La crescita Williams merito di un approccio diverso"

Il 2021 si sta rivelando una stagione migliore del previsto per la Williams. Lo storico team inglese, reduce da due anni consecutivi chiusi con zero punti in classifica, sta vivendo un momento di netta ripresa e grazie ad una coppia di piloti molto valida è riuscita sino ad ora un totale di 23 punti.

Chi si aspettava un’altra stagione vissuta nelle retrovie è rimasto certamente deluso. La Williams sembrava destinata a lottare con la Haas per non concludere il 2021 in fondo alla classifica Costruttori, ed invece adesso occupa l’ottavo posto con un margine di 16 lunghezze sull’Alfa Romeo Sauber.

A spiegare come sia stata possibile questa evoluzione è Jost Capito. Il nuovo CEO del team, ex responsabile di Volkswagen Motorsport, ha introdotto una serie di cambiamenti nella modalità di lavoro che hanno portato ad un cambio di passo non improvviso ma avvenuto giorno dopo giorno.

“È stato un continuo miglioramento del modo di lavorare. Abbiamo cambiato la nostra organizzazione, abbiamo cambiato il modo di comunicare ed anche le responsabilità Adesso stiamo lavorando come una vera e propria squadra”.

George Russell, Williams FW43B

George Russell, Williams FW43B

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

“Abbiamo anche cambiato la nostra strategia di avvicinamento alla gara. Abbiamo un atteggiamento più aggressivo. Se hai la nona vettura più veloce in griglia puoi provare a sperimentare cose diverse e non giocare sempre in difesa”.

“In alcuni casi abbiamo preso dei rischi ed hanno funzionato. Questo dimostra i miglioramenti che abbiamo fatto e sono sorpreso di come abbiano reso più veloce la vettura senza migliorarla effettivamente”.

Uno dei principali artefici di questo salto di qualità della Williams è stato George Russell. Il pilota inglese, che il prossimo anno guiderà per la Mercedes, è finalmente riuscito a trovare una costanza di rendimento anche in gara dopo essere diventato un riferimento in qualifica.

“Essere andati a punti per la prima volta in Ungheria ha consentito al team di scrollarsi di dosso una grande pressione” ha dichiarato Russell.

“Ovviamente Spa è stato un risultato inatteso ed ha dato una grande carica al team ed ha fatto capire ad ogni singolo membro della squadra che se ognuno dà il massimo tutto è possibile”.

condivisioni
commenti
Mercedes: ecco perché la partita mondiale si gioca sul motore
Articolo precedente

Mercedes: ecco perché la partita mondiale si gioca sul motore

Prossimo Articolo

Domenicali difende la F1 sostenibile nel dibattito di Sky Sport 24

Domenicali difende la F1 sostenibile nel dibattito di Sky Sport 24
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021