Roma, PS2: gioia per Campedelli, Lukyanuk al comando

condivisioni
commenti
Roma, PS2: gioia per Campedelli, Lukyanuk al comando
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
21 lug 2018, 09:32

Il romagnolo vince la prima prova di oggi davanti al russo, che balza davanti a tutti superando Gryazin. Andreucci è terzo seguito da Basso e Simone, Scandola sesto. Risale Ingram, Magalhães perde terreno. Ok Érdi Jr in ERC2, Wagner guida in U27-ERC3.

Alexey Lukyanuk è balzato al comando del Rally di Roma Capitale al termine dei 19,46km della PS2 "Pico-Greci 1" che ha visto le Ford Fiesta R5 grandi protagoniste in questa prima prova odierna del quinto round del FIA European Rally Championship.

Il percorso asfaltato che ha aperto la Tappa di sabato è stato vinto da quella condotta da Simone Campedelli, mentre il russo della Russian Performance Motorsport comanda la classifica assoluta con 4"7 di vantaggio sulla ŠKODA Fabia R5 della Sports Racing Technologies guidata da Nikolay Gryazin, terzo al traguardo nella prova e leader in Classe ERC Junior Under 28.

Quest'ultimo, che aveva vinto Qualifying Stage e PS1 di ieri, ha a sua volta 4" di margine sulla Peugeot 208 T16 di Paolo Andreucci. Il toscano, leader del CIR, precede per un soffio i connazionali Giandomenico Basso (ŠKODA Fabia R5 - Metiorsport.it/Movisport), Campedelli (Orange1 Racing) ed Umberto Scandola (ŠKODA Fabia R5 ufficiale).

Sale invece sesto Chris Ingram, al volante della ŠKODA Fabia R5 griffata Toksport WRT con la quale è secondo in ERC Junior U28 davanti a quella della ŠKODA Auto Deutschland affidata a Fabian Kreim, che è ottavo.

Qualche difficoltà di guida l'ha avuta Grzegorz Grzyb (ŠKODA Fabia R5 - Rufa Sport), scivolato nono ed inseguito a ruota dalla ŠKODA Fabia R5 della Wevers Sport con sopra Juuso Nordgren. Finiscono invece fuori dalla zona punti le Fabia R5 di Bruno Magalhães (ARC Sport) ed Orhan Avcioğlu (Toksport WRT), con il portoghese che è comunque a ridosso della Top10, mentre il turco è più indietro.

Una foratura all'anteriore destra della sua ŠKODA Fabia R5 ha invece fatto finire lontano dai primi Rhys Yates, che per altro ha preferito continuare per circa 9km girando sul cerchione e rovinando passaruota e paraurti. In casa CA1 Sport si registra invece la rimonta del suo compagno di squadra Fredrik Åhlin, che dopo i problemi alla trasmissione accusati ieri ha riagguantato il 14° posto.

In Classe ERC2 guida sempre la Mitsubishi Lancer EVO X di Tibor Érdi Jr, anche se l'ungherese ha riscontrato qualche noia ai freni. Secondo a 20"3 dalla vetta c'è l'argentino Juan Carlos Alonso, il quale ha superato la Mitsubishi di Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport). Sempre quarto e intento a fare esperienza il debuttante Csaba Juhász.

In ERC Junior Under 27 - ERC3 Simon Wagner è al comando con la Peugeot 208 R2 della Saintéloc Junior Team vantando 5"2 sulla Opel Adam R2 di Sindre Furuseth, che in questa prova ha superato quelle dell'ADAC Opel Rallye Junior Team di Mārtiņš Sesks e Tom Kristensson. Completa la Top5 Efrén Llarena (Peugeot 208 R2 - Rally Team Spain), mentre il nostro Mattia Vita, anche lui armato di Peugeot, è ottavo in categoria.

Nell'ERC Ladies' Trophy prima la Peugeot 208 R2 di Catie Munnings (Saintéloc Racing) con 38"9 sulla Citroën DS3 R3T di Emma Falcón.

ERC - Roma: PS2

Prossimo Articolo
Il Rally di Roma comincia malissimo: rubate tute e PC ai piloti Saintéloc Racing!

Articolo precedente

Il Rally di Roma comincia malissimo: rubate tute e PC ai piloti Saintéloc Racing!

Prossimo Articolo

Roma, PS3: Lukyanuk vince e allunga, fuori Scandola

Roma, PS3: Lukyanuk vince e allunga, fuori Scandola
Carica commenti