Bennani: "Weekend difficile, ma tutto sommato positivo"

condivisioni
commenti
Bennani:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
09 mag 2016, 12:23

Mehdi Bennani non ha ottenuto molto nelle gare di casa sua in Marocco, ma alla fine non si dispera e guarda avanti, così come il suo compagno di squadra Chilton.

Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC

Il weekend del WTCC in Marocco non è stato certamente quello che sognava Mehdi Bennani.

Il pilota della Sébastien Loeb Racing ha sofferto parecchio sul nuovo circuito di Marrakech, dove la sua Citroën C-Elysée WTCC si è trovata molto in difficoltà, soprattutto in qualifica.

Partito quattordicesimo, l'idolo locale è comunque riuscito a concludere entrambe le gare in Top10 e a conquistare una vittoria nel WTCC Trophy.

"Purtroppo nelle qualifiche abbiamo avuto un sacco di problemi ed è per questo che in gara non sono riuscito a classificarmi tanto bene - racconta Bennani - Volevo comunque rimontare per fare felice il mio pubblico, ma bisognava stare attenti ad evitare incidenti. Nella Opening Race ho concluso nono, mentre nella Main Race sono arrivato ottavo. Ho conquistato una vittoria nel WTCC Trophy, quindi tutto sommato non è stato un weekend troppo negativo, fatta eccezione per il sabato ovviamente".

"Abbiamo corso sul nuovo Circuit Moulay El Hassan in condizioni molto diverse perché nella prima gara era asciutto, mentre nella seconda pioveva forte. Penso sia una pista impegnativa senza grossi spazi per superare, spero che si possa migliorare questo aspetto e magari renderlo un po' più veloce".

"I miei tifosi sono sempre più numerosi ogni anno. Io sono uno degli sportivi più famosi del mio paese e mi ritengo molto fortunato, per questo ringrazio tutti coloro che mi sostengono e che credono in me. Cerco sempre di ricambiare coi risultati in pista il loro supporto".


Weekend difficile anche per il suo compagno di squadra Tom Chilton, che comunque ha ottenuto due podi fra i privati.

"Siamo venuti a Marrakech con grandi speranze dopo l'ottimo weekend in Ungheria, ma purtroppo abbiamo sofferto in qualifica - ha dichiarato il britannico - Nella Opening Race sono partito bene e alla fine ho preceduto Bennani concludendo secondo nel WTCC Trophy. Viste le condizioni di bagnato nella Main Race, abbiamo modificato il set-up e ho combattutto con James Thompson, ma gli 80kg di zavorra ci hanno penalizzato e lui è scappato via. Alla fine mi ritengo soddisfatto per aver concluso in Top10 su una pista difficile come questa".

Prossimo articolo WTCC
Tarquini: "Sono andato forte, ma non in qualifica e questo mi scoccia"

Articolo precedente

Tarquini: "Sono andato forte, ma non in qualifica e questo mi scoccia"

Prossimo Articolo

La Münnich Motorsport ingaggia Marco Calovolo come Direttore Tecnico

La Münnich Motorsport ingaggia Marco Calovolo come Direttore Tecnico
Carica commenti