SBK, Barcellona: stratosferica Superpole di Rea

Jonathan Rea conquista la Superpole a Barcellona su pista asciutta e precede Toprak Razgatlioglu, secondo. Chiude la prima fila un ottimo Alvaro Bautista. Scott Redding è quinto, mentre Chaz Davies è solamente undicesimo.

SBK, Barcellona: stratosferica Superpole di Rea

La pioggia caduta sul Circuito di Barcellona nelle ultime due sessioni di libere della Superbike ha lasciato spazio ad un timido sole, che ha permesso ai piloti di disputare la Superpole su pista asciutta. Anche in queste condizioni a dettare legge è Jonathan Rea, che nel finale agguanta la 27esima partenza al palo della carriera, fermando il cronometro in 1’41”619 e superando nel palmarès Troy Bayliss. La qualifica del round catalano è decisamente combattuta ed in prima fila troviamo ben tre costruttori diversi, con una Yamaha ed una Honda ad affiancare la Kawasaki campione del mondo.

È Toprak Razgatlioglu a conquistare la seconda posizione in griglia di partenza, a soli 94 millesimi dal detentore della pole. Il turco conferma l’ottimo potenziale della Yamaha sulla pista di Barcellona ed appare rinvigorito dopo i due appuntamenti opachi di Aragon. Completa la prima fila un sorprendente Alvaro Bautista, che ci sta abituando a vedere la Honda nelle posizioni di testa. Grande risultato per la Casa alata, che torna in prima fila dopo il 2018, quando Camier conquistò la terza posizione a Buriram.

Apre la seconda fila Tom Sykes, che con la BMW rappresenta il quarto costruttore diverso nelle prime quattro posizioni. Il britannico paga poco più di due decimi dalla vetta e precede la Yamaha di Michael van der Mark. L’olandese, efficace nelle sessioni di libere, non va oltre il quinto tempo finale. Alle sue spalle troviamo un ottimo Michael Ruben Rinaldi, che scatterà dalla sesta casella al termine di una solida qualifica. L’italiano è il migliore dei piloti Ducati e precede uno Scott Redding visibilmente deluso. Il britannico paga sei decimi dalla vetta e dovrà recuperare per non perdere troppo terreno dal rivale in classifica, che invece partirà dalla vetta.

Ancora non riesce a trovare un ottimo spunto Alex Lowes, settimo con la Kawasaki. L’inglese accusa 640 millesimi di ritardo dal compagno di squadra ed alle sue spalle troviamo Loris Baz, nono. Chiude la top 10 Leon Haslam con l’altra Honda. Arranca anche Chaz Davies, che non riesce ad essere efficace con la gomma da qualifica ed è solamente 11esimo. Attardati anche gli italiani: Federico Caricasulo è 13esimo, mentre Samuele Cavalieri e Lorenzo Zanetti sono 17esimo e 18esimo rispettivamente.

condivisioni
commenti
SBK, Barcellona, Libere 3: Rea si conferma al top sul bagnato

Articolo precedente

SBK, Barcellona, Libere 3: Rea si conferma al top sul bagnato

Prossimo Articolo

SBK, Barcellona, Gara 1: Rea inarrestabile, Ducati sul podio

SBK, Barcellona, Gara 1: Rea inarrestabile, Ducati sul podio
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021