SBK, Barcellona, Libere 2: Rea comanda sul bagnato

Jonathan Rea torna davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere a Barcellona, caratterizzate da pioggia ed una bandiera rossa. Secondo tempo per Michael van der Mark, mentre Michael Ruben Rinaldi è terzo. Quinto Scott Redding.

SBK, Barcellona, Libere 2: Rea comanda sul bagnato

Dopo una prima parte di stagione disputata sotto il sole e con temperature elevate, la seconda sessione di prove libere a Barcellona è andata in scena in condizioni di asfalto bagnato. La pioggia è stata protagonista del pomeriggio catalano, scombinando i piani dei piloti e rendendo il turno imprevedibile, complice anche una bandiera rossa causata dalla caduta di Maximilian Scheib. A firmare il miglior crono sul bagnato è Jonathan Rea, che torna ad essere il ‘Cannibale’ che tutti conosciamo con un 1’55”669.

Il Campione del mondo in carica si riscatta dopo una sessione opaca e stampa un ultimo settore da record, con un tempo inavvicinabile che lo porta a comandare ristabilendo le gerarchie. Yamaha però si conferma competitiva con Michael van der Mark, che resta in seconda posizione a 158 millesimi. L’olandese viene beffato dal pilota Kawasaki nelle fasi finali, ma con la pioggia si mostra forte. Non da meno è Michael Ruben Rinaldi, terzo con la Panigale V4R del team Go Eleven. L’italiano è il primo dei piloti Ducati e paga 169 millesimi di ritardo dalla vetta.

Alle spalle di Rinaldi troviamo Alvaro Bautista, che ancora una volta porta la Honda nelle posizioni di vertice a meno di due decimi da Rea. Lo spagnolo si inserisce tra le due Ducati: dietro di lui infatti si piazza Scott Redding, che migliora la posizione del mattino e chiude il turno in quinta posizione. Il rookie prova l’assalto al miglior tempo nel suo ultimo giro cronometrato, ma deve accontentarsi del quinto tempo. Più attardato è il compagno di squadra Chaz Davies, solo 12esimo. Redding chiude la sessione davanti a Garrett Gerloff. Lo statunitense porta la sua Yamaha del team GRT in sesta posizione e precede Tom Sykes, settimo.

Samuele Cavalieri trova un ottimo giro e si porta in top 10 al suo primo weekend nel mondiale: il pilota del team Barni è ottavo pur essendo il primo ad andare oltre il secondo di ritardo dalla vetta. Chiudono la top 10 Eugene Laverty e Toprak Razgatlioglu, nono e decimo rispettivamente, con quest’ultimo che non trova lo stesso spunto della mattina.

La sessione pomeridiana è stata interrotta a mezz’ora dal termine da una caduta di Maximilian Scheib. Il cileno è scivolato alla Curva 5 e la sua moto è rimasta al centro della pista. La Direzione Gara ha esposto la bandiera rossa, mentre il pilota è stato portato al centro medico prima ed all’ospedale di Barcellona successivamente. Esami medici hanno evidenziato la lesione della spalla e Scheib è stato così dichiarato unfit per il weekend.

condivisioni
commenti
SBK, Barcellona, Libere 1: Razgatlioglu guida il plotone Yamaha

Articolo precedente

SBK, Barcellona, Libere 1: Razgatlioglu guida il plotone Yamaha

Prossimo Articolo

Rea: “Mi sono ritrovato senza freni, che spavento!”

Rea: “Mi sono ritrovato senza freni, che spavento!”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Barcelona
Sotto-evento SBK Prove Libere 2
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Autore Lorenza D'Adderio
I 10 piloti MotoGP che hanno fatto la storia della Superbike Prime

I 10 piloti MotoGP che hanno fatto la storia della Superbike

Superbike e MotoGP hanno sempre viaggiato in parallelo, ma spesso si sono incrociate attraverso i piloti, che hanno messo la propria firma sia nelle derivate di serie sia nel mondiale prototipi, scrivendo pagine importanti della storia di entrambe le categorie.

WSBK
6 feb 2021
WSBK 2021: si apre la caccia a Rea Prime

WSBK 2021: si apre la caccia a Rea

Si è conclusa la due giorni di test pre-stagionali per la Superbike sulla pista di Jerez. Il tracciato spagnolo, però, è stato oggetto di incessante pioggia, che ha costretto i team a rimanere ai box per lungo tempo. Ecco cosa ci aspetta per questo 2021 del mondiale delle derivate di serie

WSBK
23 gen 2021
SBK, i 10 migliori momenti della stagione 2020 Prime

SBK, i 10 migliori momenti della stagione 2020

La stagione 2020 del mondiale Superbike ci ha regalato momenti intensi e gare memorabili. Abbiamo selezionato i migliori dieci momenti del campionato, in attesa di ripartire con la stagione 2021, in cui assisteremo a nuovi emozionanti pezzi di storia da scrivere e ricordare.

WSBK
21 gen 2021
Honda, il rientro ufficiale di HRC ha progetti ambiziosi Prime

Honda, il rientro ufficiale di HRC ha progetti ambiziosi

Honda è tornata in veste ufficiale nel mondiale Superbike grazie al supporto di HRC, con un progetto rinnovato. Nel 2020 ha raccolto un podio, il primo di una lunga serie, spera la squadra giapponese, che vuole tornare in vetta il prima possibile.

WSBK
15 gen 2021
Fotogallery: Rea, il sei volte campione diventato leggenda Prime

Fotogallery: Rea, il sei volte campione diventato leggenda

Ripercorriamo con una serie di immagini i sei titoli mondiali vinti da Jonathan Rea, ormai diventato leggenda della Superbike. Dal 2015 al 2020 nessuno è stato in grado di fermare il suo dominio e nel 2021 Kawasaki-Rea sarà ancora il binomio da battere.

WSBK
8 gen 2021
Yamaha, la terza forza nel mondiale SBK dal futuro giovane Prime

Yamaha, la terza forza nel mondiale SBK dal futuro giovane

Nella lotta fra Kawasaki e Ducati si è inserita Yamaha, che sta crescendo in maniera progressiva diventando la terza forza in campo nel mondiale Superbike. Dal 2021 inoltre vanterà una rosa di piloti giovani ed è già proiettata verso il futuro.

WSBK
1 gen 2021
Kawasaki-Rea, il binomio vincente che vuole ancora battere record Prime

Kawasaki-Rea, il binomio vincente che vuole ancora battere record

Jonathan Rea e Kawasaki hanno conquistato il sesto titolo consecutivo piloti e costruttori. Il 2020 è solo l’ennesimo anno ricco di successi per il binomio da record, che punta a confermarsi ancora nel 2021 con la nuova ZX-10RR.

WSBK
21 dic 2020
Ducati, l’anti-Rea rimane incompiuta. Ancora una volta Prime

Ducati, l’anti-Rea rimane incompiuta. Ancora una volta

Ducati ha concluso la stagione 2020 ad un solo punto da Kawasaki nella classifica costruttori. La casa di Borgo Panigale ha sfiorato il titolo, perdendo il confronto con Rea anche nella classifica dei piloti. Ma cosa è mancato al team italiano per mettere un freno allo strapotere del sei volte campione del mondo? Ducati riparte da questo interrogativo in vista di un 2021 ambizioso.

WSBK
19 dic 2020