Max Rendina carico in vista del Tour de Corse

L'obiettivo è la vittoria nel Produzione per provare un ultimo assalto alla difesa del titolo iridato

Il Campione del Mondo in carica “produzione” Max Rendina torna al volante questo fine settimana in Corsica al via del Tour de Corse in programma dall’1 al 4 ottobre. Max Rendina con la sua Lancer “33” di Motorsport Italia gommata Pirelli sarà affiancato dal copilota Emanuele Inglesi per affrontare il “Rally delle 10.000 Curve” soprannominato così per le numerose curve presenti sul tracciato.

Dopo un’assenza di sette anni, torna un rally emozionante nel campionato del mondo Rally: il Tour de Corse. Il Rally di Francia si è svolto infatti in Corsica dal 1973 al 2008 prima di trasferirsi a Strasburgo, ma quest’anno ha lasciato la regione dell’Alsazia per tornare sulla selvaggia isola del Mediterraneo.

L’obiettivo di Rendina è quello di battere i suoi avversari per conquistare la vetta della classifica in uno degli appuntamenti del WRC più leggendari nel calendario mondiale. Il percorso si sviluppa con tre prove speciali molto lunghe ogni giorno per un totale di nove prove speciali di 332 km di tratti cronometrati, con la più lunga, PS6 (Muracciole-Col de Sorba), di 48.46 chilometri.

Il Tour de Corse sarà una grande sfida anche per gli pneumatici Pirelli con un percorso molto tecnico, con molte curve su strade difficili, strette e molto tortuose con il pericolo di ostacoli e forature sempre dietro l’angolo.

La dichiarazione di Max Rendina alla vigilia: "Il mio impegno nello staff organizzativo del Rally di Roma Capitale mi ha portato via tante energie, ma è andato tutto bene e sono soddisfatto dell’ottima riuscita che ha avuto l’evento. Adesso dobbiamo trovare subito la concentrazione perché il nostro obiettivo è quello di vincere al Tour de Corse. Con i punti lasciati in Germania e Portogallo avremmo già chiuso il campionato".

Sulle fiancate della Lancer Evolution, vi sarà ancora il logo dell’Esercito Italiano, iniziativa che sta riscuotendo il consenso di tanti appassionati con la quale Max Rendina e tutta la Motorsport Italia hanno voluto avvicinare la Forza Armata al mondo dei motori.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Francia
Piloti Massimiliano Rendina
Articolo di tipo Ultime notizie