WRC | Ogier-Ingrassia: molto più grandi dei loro 8 titoli

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto l'ottavo e ultimo titolo WRC della loro carriera assieme. Un equipaggio che va oltre i numeri, le vittorie, gli iridi. E' un equipaggio che è già punto di riferimento per chi verrà.

WRC | Ogier-Ingrassia: molto più grandi dei loro 8 titoli

Era tutto quasi scontato, ma, in genere, si dice: "Non è finita fino a quando non è finita". E ora è finita per davvero: Sébastien Ogier e Julien Ingrassia sono per l'ottava e probabilmente ultima volta nella loro carriera campioni del mondo rally.

Séb e Julien, i migliori del 2021, che scalano ancora l'Olimpo dei più grandi di sempre e, in termini numerici, staccano Michael Schumacher e Lewis Hamilton fermi a 7 iridi nel motorsport a 4 ruote, salendo al secondo posto di tutti i tempi. Davanti a tutti rimangono Sébastien Loeb e Daniel Elena, ma a volte i numeri dicono, e non dicono.

Impossibile definire chi dei due sia il miglior pilota rally di sempre. Si sono sfiorati, sono entrati in collisione, ma sono figli di due generazioni differenti non solo a livello d'età, ma anche di tecnologia ed ere del motorsport. La cosa certa è la fortuna che abbiamo avuto assistendo a un'epopea come quella di Ogier e Ingrassia, i quali hanno incarnato la perfezione non solo a livello tecnico e tattico, ma anche per la maniacalità con cui hanno preparato le loro vittorie e si sono preparati per essere i migliori.

Una stagione, quella 2021, in cui hanno mostrato l'ennesimo lato di un equipaggio cangiante, trasversale, capace di fare tutto e di farlo in maniera geometrica, maniacale, perfetta. Magari fatto in silenzio, ma il tutto tremendamente efficace. Il dominio di Monte-Carlo, al prologo della stagione, poi il saper essere al posto giusto al momento giusto. Non è fortuna, è saper sfruttare tutto, il saper riciclare ciò che altri - per motivi differenti - lasciano per strada.

Un titolo arrivato forse non con la vettura complessivamente più veloce, ma con quella più affidabile, portata al limite con talento e sagacia. Ogier e Ingrassia sono campioni del mondo per l'ultima volta assieme. Ora il navigatore si ritirerà e Ogier proseguirà, ma part time nel WRC, con un nuovo navigatore: Benjamin Veillas.

Forse ci saranno difficoltà, forse invece andrà bene ugualmente. Questo lo scopriremo a partire dal Rallye Monte-Carlo 2022. La cosa certa, però, è che i livelli di raffinatezza raggiunti da Séb e Julien rimarranno nella storia. Un equipaggio che rimarrà iconico non solo per la quantità di titoli vinta, ma anche per aver alzato l'asticella dei rispettivi ruoli, portandola a livelli che rimarranno per anni e anni l'obiettivo di chi avrà l'intenzione di diventare una leggenda del WRC.

E allora rimane negli occhi i giovani Ogier e Ingrassia, con meno rughe, meno pensieri, ma decisi a diventare quelli che sono diventati. Poi, dopo aver chiuso gli occhi, li riapriamo e li ritroviamo sul tetto della loro Toyota Yaris WRC numero 1, per l'ultima volta assieme. Più vecchi, più esperti, più consunti. Ma felici. Hanno appena fatto, ancora, quello che hanno mostrato di saper fare meglio: vincere.

Leggi anche:

Ma tra un battito di ciglia e l'altro, in mezzo c'è tanto altro di più. Un'intesa eccezionale, un saper dare le note e preparare tutto in maniera scientifica e una guida magari non spettacolare per il tifoso medio, ma una gioia per gli occhi se abbinata al cronometro. La verità è che, con l'addio di Julien e gli eventi limitati di Séb nel 2022, il WRC perde tanto. Certo, forse nel 2022 sarà incerto, spettacolare, imprevedibile. Ma quando una coppia del genere lascia, allora è bene fermarsi, tributare loro il giusto omaggio, non pensando a ciò che sarà domani, ma rimanendo fermi in questo momento. E dicendo grazie. A volte, una semplice parola - se detta sinceramente - ha tutto per esprimere il suo vero significato.

 

condivisioni
commenti
WRC | Rally Monza: Ogier-Ingrassia e Toyota campioni del mondo!
Articolo precedente

WRC | Rally Monza: Ogier-Ingrassia e Toyota campioni del mondo!

Prossimo Articolo

Podcast WRC | Report: L'ottava e ultima meraviglia di Ogier

Podcast WRC | Report: L'ottava e ultima meraviglia di Ogier
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021