Shanghai,1° ora: comanda Hartley, giallo Lieb

Il tedesco coinvolto in un incidente al via con Lotterer che gli ha fatto perdere tempo. Lietz in testa tra le GTEPRO

Si apre con un giallo la 6 Ore di Shanghai: la Porsche di Marc Lieb e l'Audi di André Lotterer sono infatti sotto investigazione per un incidente avvenuto poco dopo l'uscita della safety car dietro la quale tutti quanti sono scattati a causa della pioggia. Un contatto che si poteva evitare e che ha penalizzato il tedesco della Porsche, rimasto bloccato per parecchio tempo in una scomoda posizione e poi costretto a una disperata rimonta. La corsa per il momento si presenta difficile per tutti quanti con Hartley che è rimasto al comando davanti a Lotterer e a Jarvis. In LMP2 dominano le due Ligier del team G Drive con Sam Bird al comando mentre la Porsche di Lietz è in testa tra le GTEPRO davanti alle due Ferrari di Rigon e Vilander.

La corsa parte in regime di safety car e senza giro di formazione alle 11 locali sotto una pioggia leggera che costringe tutti quanti a montare le gomme intermedie.  Scatta meglio Lieb che va al comando davanti a Hartley mentre Jarvis si fa da parte per farsi passare da Lotterer. Ma dopo poco accade il fattaccio. Lieb rallenta leggermente per concedere strada al compagno. Ma siamo in prossimità di una piega a sinistrao. Con Lieb all'esterno, Hartley all'interno c'è una finestra nella quale si infila l'Audi di Lotterer proprio nel momento in cui Lieb va a chiudere la propria traiettoria. Risultato: la Porsche finisce in testa coda miracolosamente sfilata da tutti quanti.  Poco più avanti finisce in testacoda anche l'Oreca di Nick Tandy che stava tentando di reggere il ritmo della Ligier di Bird. L'inglese resta bloccato nella terra al contrario di Lieb che dopo parecchi secondi riesce a ripartire staccatissimo, dietro tutte le GTE PRO.

Con la Oreca bloccata esce di nuovo la safety car. Ne approfita Shaytar con la Ferrari dominatrice della stagione in GTEAM che cede il proprio volante a Basov inaugurando la serie delle fermate dopo pochi minuti di corsa. E alla successiva ripartenza non cambiano le posizioni in testa con la Porsche di Hartley e l'Audi di Lotterer davanti a Jarvis. Staccate sono già le due Toyota mentre in LMP2 Bird si trova alle spalle la sorprendente Morgan di Brundle che sta approfittando della miglior resa delle Michelin rispetto alle Dunlop in queste condizioni. In GTE PRO Vilander si ritrova attaccato da Lietz, la cui Porsche sul bagnato ha maggiore trazione rispetto alla 458. Il duello dura un giro e mezzo fino a quando Lietz approfitta del doppiaggio effettuato ai propri danni da Lotterer per infilare il finlandese.
Non va bene invece all'altra 991 ufficiale con Makowiecki che va lungo e si fa sfilare dalla Ferrari di Rigon. In LMP1 prosegue la rimonta di Lieb che sale al quinto posto, passando la Toyota di Conway e mettendosi alla caccia dell'altra TS040 di Davidson. Nella classe minore con il cambiare delle condizioni-la pista resta viscida ma ha smesso di piovere-vanno in crisi le Michelin montate sulla Morgan di Brundle che inizia a perdere terreno e si fa passare dalla seconda Ligier della G-Drive che quindi va a coprire le spalle all'esemplare di Sam Bird. Il primo a fermarsi è Makowiecki che cede il proprio sediolo a Pilet:l'indicazione che il team Manthey da a tutti quanti è che si prosegue con le gomme full wet. A sei minuti dalla conclusione dell'ora Hartley, al comando con 6 secondi su Lotterer ottiene il giro più veloce mentre Rigon infila Vilander e si porta al secondo posto tra le GTEPRO dietro alla Porsche di Lietz. In GTEAM a comandare è la Porsche di Long davanti alla Corvette di Ruberti.

 

classifica 1 ora

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Shanghai
Circuito Shanghai International Circuit
Piloti Mark Webber , Timo Bernhard , Brendon Hartley
Articolo di tipo Ultime notizie