Nasce l'Alpine Endurance Team per l'assalto LMP1 a WEC e Le Mans

condivisioni
commenti
Nasce l'Alpine Endurance Team per l'assalto LMP1 a WEC e Le Mans
Di:

Il marchio francese, in collaborazione con Signatech, ha ufficializzato il passaggio alla prima categoria del Mondiale Endurance con una sola macchina dal telaio Oreca. Piloti ancora da scegliere, ma il nome di Alonso non è da escludere per Le Mans.

La Alpine ha ufficializzato il nuovo programma che nel 2021 la vedrà impegnata nella Classe LMP1 del FIA World Endurance Championship e alla 24h di Le Mans.

Dopo le voci circolate la settimana scorsa, oggi si è svolta l'attesa conferenza stampa - alla quale Motorsport.com era presente - dove è giunta la conferma che dal prossimo anno l'Alpine Endurance Team sarà in azione nella prima categoria del Mondiale Endurance, in collaborazione con il Team Signatech.

Il progetto prevede l'utilizzo di una vettura soltanto, prendendo il telaio Oreca LMP1 motorizzato Gibson che attualmente utilizza la Rebellion, e che appena sarà disponibile potrà dare il via al lavoro di test e sviluppo.

"Dopo l'annuncio dell'impegno in Formula 1, per Alpine questo è un ulteriore grande passo nel mondo delle corse endurance con il programma LMP1 - ha detto Patrick Marinoff, AD di Alpine - Siamo nati per la competizione e abbiamo una grande tradizione in queste serie, avendo vinto tanto in ELMS e Le Mans. Per noi era un passo naturale da compiere, il momento è quello giusto visto che siamo il marchio sportivo del Gruppo Renault, ma anche per il nostro partner Signatech; entrambi vogliamo alzare l'asticella".

"ACO e FIA hanno introdotto nuovi regolamenti che prevedono costi più abbordabili, per cui non potevamo farci scappare questa grossissima opportunità di compiere il salto in LMP1. E' una sfida molto eccitante, abbiamo davanti la classica partita Davide vs Golia, e noi non siamo Golia, ma c'è la motivazione a lottare per raggiungere il successo".

Régis Fricotte, Direttore Commerciale e Competizioni di Alpine, ha aggiunto: "E' entusiasmante questa sfida, dal punto di vista tecnico continueremo a collaborare con Signatech, coi quali abbiamo intrapreso un percorso nel 2013 in ELMS, raggiungendo grandi successi in LMP2 e a Le Mans. Abbiamo il team giusto per affrontare un nuovo percorso, con grande fiducia reciproca".

"E' importantissimo continuare assieme, anche andando oltre quello che è l'impegno nell'endurance, ma lavorando anche sugli altri programmi sportivi del marchio, come Alpine Cup, Rally e GT4. Penso che assieme all'Endurance e alla Formula 1 abbiamo uno dei progetti più grandi nel motorsport".

"Da qui faremo dei ragionamenti un po' per volta anche sulle nuove LMDh ed Hypercar perché non possono essere ignorate, ma al momento ci concentriamo sulla LMP1. Pensiamo all'opportunità che ci si è presentata per il 2021, lavorando bene come siamo stati in grado di fare in passato, ma con occhi aperti sul futuro, anche perché prima di tutto dobbiamo pensare ad organizzare bene il team puntando sull'affidabilità".

"Ci tengo ad aggiungere che avremo una collaborazione con l'emittente TV Canal+, che ci seguirà già dalla 24h di Le Mans nel fine settimana e tutto l'anno prossimo".

Molto contento anche Philippe Sinault, Team Principal di Signatech, che continuerà l'avventura al fianco del marchio Alpine con la sua squadra spiegando come si procederà coi lavori nei prossimi mesi.

"Per noi è un grande onore continuare la storia al fianco di Alpine e siamo orgogliosi di cominciare un nuovo progetto assieme. Il passo in LMP1 è naturale dopo gli anni d'esperienza accumulata assieme in LMP2. Abbiamo deciso di lavorare sull'attuale telaio Oreca, che utilizza la Rebellion, e il motore Gibson. Era il pacchetto migliore che potessimo avere per la LMP1, anche considerando il poco tempo a disposizione. E' già disponibile e lo si può subito sfruttare con prestazioni alte garantite".

"Correremo con una macchina nel FIA WEC e a Le Mans perché pensiamo sia il modo migliore per lavorare bene. E' stato così anche con la LMP2 e siamo convinti che sia assolutamente la soluzione più adatta per raggiungere le prestazioni che vogliamo. Ci concentreremo assieme ad Oreca sullo sviluppo secondo i nuovi regolamenti 2021 condividendo informazioni anche con il team di F1 in termini di simulazioni, aerodinamica ed esperienza".

"Al momento non abbiamo ancora stilato un programma di test, presumibilmente inizieremo verso fine anno e penso che attorno a novembre potrebbe già essere un buon momento per provare. Prima però va messa insieme la squadra, attualmente il nostro staff LMP2 coinvolge 23 persone tra meccanici, ingegneri e addetti alla logistica. L'idea è quella di portare il numero massimo a 30 persone".

Riguardo la scelta dei piloti, per il momento Alpine e Signatech preferiscono aspettare a dare ogni tipo di annuncio, visto che i campionati sono ancora in corso e che i test debbono essere programmati. Naturalmente il nome di Fernando Alonso, prossimo pilota di Alpine in F1, comincia a circolare insistentemente, anche se nulla è deciso.

"L'obiettivo è raggiungere il successo e i regolamenti, rispetto alla LMP2, sono più permissivi sulle categorie dei piloti - spiega Sinault - Vogliamo fare le scelte giuste, siamo contenti di quelli che al momento abbiamo, ma ci guardiamo intorno per capire anche se si può migliorare la line-up".

"Alonso sicuramente lo farebbe, ma è un pilota del reparto F1 e già lì avrà un grande impegno da affrontare. Bisognerà vedere come evolvono le situazioni, vincere di nuovo Le Mans con Alpine per lui immagino sarebbe fantastico, siamo aperti ad ogni scelta e vediamo".

Fricotte ha aggiunto: "Il nome di Alonso è chiaramente sul tavolo e non possiamo ignorarlo visto che è un pilota di Alpine. E' chiaro che la sua scelta riguarda la F1 perché era il soggetto migliore per quel programma, poi è vero che ha già dimostrato il suo valore anche nell'endurance. Non dobbiamo però dimenticare che per il progetto LMP1 la volontà è di creare un gruppo di lavoro, le prestazioni dei piloti sono una cosa e la creatività degli ingegneri un'altra; entrambe vanno unite. Ogni porta è comunque aperta e valuteremo tutte le soluzioni".

Scorrimento
Lista

Annuncio Alpine LMP1

Annuncio Alpine LMP1
1/11

Foto di: Alpine

#36 Signatech Alpine Matmut Alpine A470: Thomas Laurent, André Negrão, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Matmut Alpine A470: Thomas Laurent, André Negrão, Pierre Ragues
2/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
3/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 SIGNATECH ALPINE ELF - Alpine A470 - Gibson: Andre Negrao, Pierre Ragues, Thomas Laurent

#36 SIGNATECH ALPINE ELF - Alpine A470 - Gibson: Andre Negrao, Pierre Ragues, Thomas Laurent
4/11

Foto di: Paul Foster

#36 Signatech Alpine Elf Oreca 07 LMP2: Thomas Laurent, André Negrão, Pierre Ragues, Nicolas Longuet

#36 Signatech Alpine Elf Oreca 07 LMP2: Thomas Laurent, André Negrão, Pierre Ragues, Nicolas Longuet
5/11

Foto di: Xynamic

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
6/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
7/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
8/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
9/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Mikkel Jensen, Andre Negrao

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Mikkel Jensen, Andre Negrao
10/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues

#36 Signatech Alpine Elf Alpine A470: Thomas Laurent, Andre Negrao, Pierre Ragues
11/11

Foto di: JEP / Motorsport Images

Emanuele Pirro nominato Grand Marshal della 24h di Le Mans

Articolo precedente

Emanuele Pirro nominato Grand Marshal della 24h di Le Mans

Prossimo Articolo

Peugeot Sport svelerà a Le Mans il programma WEC Hypercar

Peugeot Sport svelerà a Le Mans il programma WEC Hypercar
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Le Mans , WEC
Team Alpine
Autore Francesco Corghi