Carrera Cup Italia, Vallelunga: la gara "perfetta" di Quaresmini e Tsunami

Sabato trionfale per il campione 2018 e il team ucraino, che si riprendono la vetta nelle rispettive classifiche in attesa di gara 2 che vedrà partire davanti tutti i diretti rivali per il titolo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: la gara "perfetta" di Quaresmini e Tsunami
Podio: Gianmarco Quaresmini, Tsunami RT, Aldo Festante, Ombra Racing, Enrico Fulgenzi, EF Racing
Gianmarco Quaresmini, Tsunami RT
Pablo Biolghini, Tsunami RT
Bashar Mardini, Tsunami RT
Gianmarco Quaresmini, Tsunami RT
Bashar Mardini, Tsunami RT

La qualifica no, ma gara 1 sì. "Perfetta." Così la definisce Gianmarco Quaresmini al termine del sabato del quarto round della Porsche Carrera Cup Italia a Vallelunga. Una prova di forza quasi devastante per gli avversari quella del campione 2018, scattato dalla seconda piazza e involatosi sempre più solo verso il traguardo dopo aver bruciato Aldo Festante in partenza.

Una prova di forza e competitività che riporta il giovane bresciano in vetta al campionato, ora con 10 punti di vantaggio su Simone Iaquinta e 21 su David Fumanelli. Anche se i due scatteranno in prima fila nella gara 2 delle 9.55 di domani (domenica), il punto messo a segno oggi per Quaresmini ha un valore particolare, soprattutto dal punto di vista psicologico.

E' il miglior modo per iniziare il "girone di ritorno". inoltre suggella la super tripletta del team Tsunami, primo in gara e in classifica anche in Michelin Cup con Bashar Mardini e primo in gara in Silver Cup con Pablo Biolghini. E naturalmente tornato anche in testa alla classifica riservata alle squadre, dove l'ultimo alloro (anche Piloti) lo ha conquistato nel 2017 con Alessio Rovera.

"E' stata la gara perfetta - ha dunque esordito Quaresmini nel post-gara 1 -. Sono al settimo cielo. Una delle mie vittorie più belle. Era incredibile come il passo incrementava leggermente, 1-2 decimi a giro, e vedevo che dietro si staccavano sempre di più. Inoltre Festante e Skaras erano partiti con gomma nuova, solo per questo non sono riuscito a ottenere il giro più veloce. Però fare gli stessi tempi significa che era tutto perfetto. Il team è stato straordinario e la macchina era una favola. Sapevo che avevo qualcosina in più, specie in qualifica, dove però ho commesso un piccolo errore.”

Poco importa, perché ora si pensa a gara 2 soprattutto in ottica classifica generale: "Con l'inversione della griglia partiamo dal sesto posto. Di sicuro per il campionato dovremo restare fuori da possibili bagarre, ma poi ci sarà da cercare di arrivare a podio per portare a casa punti su punti. Questo è l'obiettivo per gara 2". Lo fermerà chi potrà?

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Quaresmini brucia Festante in gara 1
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Quaresmini brucia Festante in gara 1

Prossimo Articolo

La nebbia di Vallelunga non ferma la Carrera Cup italia, ma piove!

La nebbia di Vallelunga non ferma la Carrera Cup italia, ma piove!
Carica commenti