Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
59 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Carrera Cup Italia, è Fumanelli il pilota Q8 Hi Perform per il 2020

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, è Fumanelli il pilota Q8 Hi Perform per il 2020
Di:
20 ott 2019, 10:57

Il 27enne driver brianzolo si è aggiudicando il talent tv RACE! superando nella finale dell'ultima puntata il campione del mondo karting De Conto

Appena andata in onda su Cielo e Sky, l’ultima puntata del talent show “RACE! - Il prossimo pilota” ha proclamato David Fumanelli pilota ufficiale del team Q8 Hi Perform per la Carrera Cup Italia 2020. Nella trasmissione condotta da Alessandro Borghese con Matteo Bobbi e Federica Masolin il 27enne pilota brianzolo, già con esperienze di livello in monoposto e in GT, si è guadagnato il sedile quest’anno affidato a Diego Bertonelli superando in finale a Franciacorta il già campione del mondo karting Paolo De Conto.

I due hanno preso parte all’ultimo test proprio al volante della 911 GT3 Cup in livrea Q8 Hi Perform dopo aver dovuto superare i vari turni (uno a puntata) che a inizio stagione avevano in tutto coinvolto 12 piloti under 30. Alla fine, dunque, l'ha spuntata Fumanelli, che presente nel paddock di Monza così ha commentato: “Sono contentissimo e devo ringraziare Porsche Italia, Q8 Hi Perform e Sky: nel panorama automobilistico, anche europeo, raramente si vedono occasioni del genere, soprattutto per giovani piloti. Alla fine qui si parla di un sedile per una stagione intera in un campionato di altissimo livello, un monomarca tra i più prestigiosi. Una bella opportunità. Io non sono più alle prime armi, ma è comunque un premio, un riconoscimento a un percorso che abbiamo fatto. Mi sento già molto carico perché la carrera Cup Italia negli ultimi anni è cresciuta davvero tanto, molto combattuto e dove alla fine emerge davvero il talento e la velocità dei piloti, quindi non vedo l’ora di iniziare!"

E finalmente hai provato proprio la vettura in questione...

"Sì, nella finalissima con De Conto. Macchina particolare, la Porsche ha questa ripartizione dei pesi particolare, quindi bisogna un po’ adattare il proprio stile di guida. Di conseguenza, il fatto di avere esperienze in altri campionati GT non significa che sarà un campionato facile. Anzi, sarà una bella sfida. Dovrò mettermi in gioco anche dal punto di vista della guida.”

Raccontaci qualcosa in più di come ha funzionato RACE!

“Erano sfide molto diverse fra di loro. Siamo partiti da un colloquio conoscitivo per poi passare dal simulatore alla pista vera, prove di controllo.. si è visto bene che chiunque avrebbe potuto uscire in qualsiasi momento. Bastava veramente un errore, una disattenzione, come in effetti accaduto ad esempio allo stesso Simone Iaquinta, che si sta giocando il monomarca in pista. Nella terza puntata ho rischiato anch’io quando nella sfida con i kart ho battagliato con Francesca Linossi e all’ultimo giro ho preso le barriere in uscita da una curva e lei si è rifatta sotto proprio all’ultimo giro. Sono quei momenti che ti fanno capire quanto una carriera può comunque cambiare in così poco.”

C’era qualcuno che temevi in particolare tra gli altri pretendenti?

“Di sicuro Iaquinta da finale, anche De Conto, campionissimo del karting, immaginavo si sarebbe adattato così in fretta. Ho visto bene anche Simone Cunati, altro artista, eliminato ai quarti ma autore di ottime prestazioni nell’arco del talent. E poi anche Alessandro Cicognani, arrivato in semifinale.”

Cosa ti aspetti ora dalla prossima stagione? Può essere un nuovo trampolino per un pilota giovane ma non giovanissimo come te?

“Non conosco ancora il team, sicuramente ci sarà da lavorare perché partiamo per far bene. Mia ambizione e di Q8 Hi Perform. Quindi lavoreremo duro per vincere il campionato 2020 e poi chissà che al termine di una eventuale stagione di successo possa nascere anche altro nella filiera Porsche, che possa aprirsi qualche porta.”

Ma come sei approdato a RACE!?

“Inizialmente pensavo fosse un talent riservato solo ai giovani che non avessero già una certa esperienza, più per kartisti. Quindi all’inizio mi ero informato per far iscrivere un giovane che seguivo come coach. In realtà poi ho capito che era per under 30 in generale e mi sono iscritto! Una cosa nata quindi per caso e che addirittura diventa quasi un lavoro per il prossimo anno tra impegni in pista e quelli istituzionali e promozionali.”

Nel 2020 ti concentrerai esclusivamente su questo nuovo programma?

“Sto continuano a puntare la mia carriera nel GT da professionista. Dovrò valutare bene tutti gli impegni. Questo sarà ovviamente il programma principale, anche perché già definito e quindi sul quale poter già iniziare a lavorare. Però non escludo altre partecipazioni, mi piacerebbe continuare il lavoro svolto finora...”

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia a Monza: Kujala, Bertonelli e Conwright pronti al contrattacco

Articolo precedente

Carrera Cup Italia a Monza: Kujala, Bertonelli e Conwright pronti al contrattacco

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia a Monza: Laurini "azzecca" gara 2, Iaquinta campione in pista

Carrera Cup Italia a Monza: Laurini "azzecca" gara 2, Iaquinta campione in pista
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Monza II
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Gianluca Marchese