Rins ha di nuovo dolore alla spalla: “Simile all’anno scorso”

Il pilota Suzuki ha concluso in anticipo la giornata di test collettivi a Jerez lunedì scorso per andare a Barcellona e fare una visita medica alla spalla destra, infortunata nel 2020.

Rins ha di nuovo dolore alla spalla: “Simile all’anno scorso”
Carica lettore audio

Alex Rins ha accumulato due cadute nel fine settimana del Gran Premio di Spagna, l’ultima delle quali domenica scorsa a Jerez. Il pilota Suzuki però era finito a terra anche sabato durante le FP4. In gara, dopo la scivolata è riuscito a riprendere la via della pista, tagliando il traguardo in 20esima posizione e accumulando il suo secondo zero consecutivo in campionato.

I piloti MotoGP sono poi rimasti sul tracciato andaluso anche il lunedì per svolgere una giornata di test collettivi e lo spagnolo è stato uno dei primi a scendere in pista. Rins ha completato 59 giri e aveva il miglior tempo nel momento in cui ha concluso la sua partecipazione intorno alle 15. Alla fine della giornata ha chiuso secondo, essendo l’unico a scendere sotto l’1’37 insieme a Maverick Vinales.

Il portacolori Suzuki si è immediatamente recato a Barcellona per svolgere degli esami medici alla spalla destra, che si era infortunata nel primo gran premio del 2020, proprio a Jerez, e che ha risentito della caduta a Portimao di due settimane fa, anche se alla fine era stata presa in considerazione l’ipotesi di operarsi durante l’inverno.

Dopo il test, Rins ha spiegato: “Sento un lieve dolore quando freno. È un dolore simile a quello dell’anno scorso, ma non così forte”.

A Barcellona, il pilota è stato visitato dai medici, che hanno confermato che il dolore è causato da un’infiammazione che ha avuto bisogno di infiltrazioni e ora deve stare a riposo per arrivare in forma al Gran Premio di Francia, in programma la prossima settimana.

In un comunicato, Suzuki dichiara: “Lunedì scorso, Alex Rins ha chiuso in anticipo il test per effettuare degli esami alla spalla. Questi hanno evidenziato una leggera infiammazione che è stata trattata con infiltrazioni e ora ha bisogno di un po’ di riposo. La previsione è che sia totalmente recuperato in pochi giorni e al momento tutto procede bene”.

Rins è attualmente nono in campionato con 23 punti, a 43 lunghezze dal leader Pecco Bagnaia. Il pilota Suzuki ha due zeri come lo scorso anno, quando ha chiuso in terza posizione nella classifica generale, ma il Gran Premio di Spagna era stato particolarmente condizionante.

condivisioni
commenti
Misano apre le prevendite per MotoGP e SBK
Articolo precedente

Misano apre le prevendite per MotoGP e SBK

Prossimo Articolo

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Rossi: quanto è amaro dirsi addio
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021