MotoGP | Tutto sulla stagione 2022: regole, moto, piloti date e altro

La stagione 2022 della MotoGP è quasi alle porte! Scopri tutte le informazioni di cui hai bisogno per saperne di più sul calendario, sulle moto, i piloti, le regole e molto altro.

MotoGP | Tutto sulla stagione 2022: regole, moto, piloti date e altro

Dopo un 2021 ancora condizionato dalla pandemia del Covid-19, la MotoGP proverà a recuperare un po’ di normalità nel 2022. Dorna toglie il congelamento dei motori e vedremo delle moto completamente nuove per la prima volta dopo due anni. Non ci sarà Valentino Rossi, la grande personalità del mondiale degli ultimi decenni, ma entreranno due nuovi team e cinque piloti debuttanti.

Dei sei costruttori che parteciperanno, solo Aprilia manterrà le concessioni in un mondiale che ci si aspetta essere più equilibrato che mai. La stagione 2022 della MotoGP sarà la più lunga della storia con 21 gare, compresi due nuovi circuiti e il ritorno su piste dove non si andava dal 2019 a causa delle restrizioni sui viaggi.

Line-up di piloti e team MotoGP nel 2022

Nel 2022 aumenterà il numero di piloti in MotoGP. Dopo la separazione tra Gresini Racing e Aprilia e l’ingresso della VR46 di Valentino Rossi, si passerà da 22 a 24 moto.

Sei team restano senza cambi: Repsol Honda (Marc Marquez e Pol Espargaro), Ducati (Pecco Bagnaia e Jack Miller), Suzuki (Joan Mir e Alex Rins), Red Bull KTM (Brad Binder e Miguel Oliveira), Pramac (Johann Zarco e Jorge Martin) e LCR Honda (Alex Marquez e Takaaki Nakagami).

Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, che già avevano concluso insieme il 2021, torneranno ad essere compagni di squadra nel team Monster Yamaha. La stessa cosa vale per Aleix Espargaro e Maverick Vinales in Aprilia.

Ci saranno cinque rookie divisi fra i vari team. Il team Tech 3 avrà due debuttanti, Remy Gardner e Raul Fernandez. Darryn Binder sarà compagno di squadra di Andrea Dovizioso nel team WithU Yamaha RNF, che prende il posto di Petronas SRT. Marco Bezzecchi ritroverà Luca Marini nel team VR46, e anche Fabio Di Giannantonio sarà di nuovo compagno di Enea Bastianini nel team Gresini Racing.

Date delle presentazioni delle moto 2022

A momento, solo due team hanno annunciato la loro data di presentazione. I piloti dovranno viaggiare in Malesia per i test invernali a fine gennaio, dunque è normale che le prime presentazioni avverranno prima di quel momento, come ha fatto Ducati negli ultimi anni.

Tuttavia, è consuetudine anche che alcuni costruttori presentino le proprie moto durante i test approfittando del pubblico asiatico. Altri invece aspettano le tre settimane che ci saranno tra la fine dei test pre-stagionali e la prima gara in programma il 6 marzo.

Calendario 2022: date e circuiti

Nel 2022, la MotoGP avrà il calendario più lungo della sua storia. La stagione anticipa l’inizio rispetto agli ultimi anni e il primo Gran Premio si disputerà sotto i riflettori del Qatar il 6 marzo. Da quel momento fino  a luglio, il campionato non risposerà per più di due settimane consecutive.

La seconda tappa sarà in Indonesia il 20 marzo per il debutto del Circuito di Mandalika, che piloti e team avranno già visto nei test. Dopo due anni fuori per la pandemia, tornerà l’Argentina, che sarà la terza gara dell’anno e completerà una doppietta con Austin a inizio aprile.

Da lì, il mondiale tornerà in Europa a cominciare da Portimao il 24 aprile. Seguiranno Jerez, Le Mans, il Mugello, Barcellona, il Sachsenring, Assen e il Gran Premio di Finlandia, che torna nel calendario il 10 luglio. La pista del KymiRing tuttavia è ancora in attesa di omologazione.

Dopo uno stop di un mese, il 7 agosto l’azione ripartirà da Silverstone. Il Red Bull Ring, Misano e Motorland Aragon chiuderanno la prima parte della stagione europea prima di volare in Asia. Torna la tripletta asiatica, pandemia permettendo.

L’appuntamento di Motorland formerà l’unica tripletta della stagione insieme a Motegi e Thailandia. Seguirà poi una doppietta formata da Phillip Island e Sepang, prima di tornare in Europa per la tradizionale gara di chiusura della stagione, a Valencia il 6 novembre dopo 21 gare.

Data

Gran Premio

Circuito

6 marzo

Qatar

Losail

20 marzo

Indonesia*

Mandalika

3 aprile

Argentina

Termas

10 aprile

Americhe

COTA

24 aprile

Portogallo

Algarve

1 maggio

Spagna

Jerez

15 maggio

Francia

Le Mans

29 maggio

Italia

Mugello

5 giugno

Catalunya

Barcelona

19 giugno

Germania

Sachsenring

26 giugno

Olanda

Assen

10 luglio

Finlandia*

KymiRing

7 agosto

Gran Bretagna

Silverstone

21 agosto

Austria

Red Bull Ring

4 settembre

San Marino

Misano

18 settembre

Aragón

Motorland

25 settembre

Giappone

Motegi

2 ottobre

Thailandia

Chang

16 ottobre

Australia

Phillip Island

23 ottobre

Malesia

Sepang

6 novembre

Comunitat Valenciana

Cheste

Quando saranno i test invernali della MotoGP nel 2022

La stagione 2022 di MotoGP è iniziata appena si è concluso il campionato 2021, con i primi test ufficiali. Anche se i consueti test di Valencia non sono stati fatti, i piloti hanno iniziato a prendere contatto con le loro nuove squadre e moto già il 18 e il 19 novembre a Jerez.

Tra dicembre e gennaio non è consentito girare con i prototipi, perciò bisognerà aspettare fino ai primi test ufficiali per tornare a vedere in pista le MotoGP. Dal 31 gennaio al 2 febbraio, a Sepang ci sarà il tradizionale shakedown per i debuttanti, tester e costruttori con le concessioni.

Tre giorni dopo inizierà il primo test ufficiale del 2022 su quella stessa pista, mentre dall’11 al 13 febbraio, la MotoGP si sposterà in Indonesia, dove girerà per la prima volta sul tracciato di Mandalika.

 

Data

Circuito

Shakedown

31 gennaio-2 febbraio

Sepang (Malesia)

Test ufficiale

5-6 febbraio

Sepang (Malesia)

Test ufficiale

11-13 febbraio

Mandalika (Indonesia)

Date e circuiti dei test MotoGP nel 2022

Anche se la stagione dei test è limitata per costruttori senza concessioni, ci saranno diverse giornate di test ufficiali. La prima sarà dopo il Gran Premio di Spagna, quando i piloti resteranno un giorno in più a Jerez il 2 maggio, la stessa cosa avverrà il 6 giugno dopo il GP di Catalunya. Anche dopo il Gran Premio di San Marino ci sarà un test ufficiale di due giorni, il 6 e 7 settembre al Circuito di Misano.

Anche i costruttori possono organizzare test privati con i propri tester in una serie di circuiti scelti. Aprilia, che è l’unico team che ancora usufruisce delle concessioni, avrà dei giorni extra di test consentiti.

Costruttore Circuiti prenotati per i test privati
 Honda

Motegi, Jerez, Misano

 Yamaha

Motegi, Jerez, Aragón

 Ducati

Mugello, Jerez, Misano

 Suzuki

Motegi, Jerez, Aragón

 KTM

Spielberg, Jerez, Aragón

 Aprilia

-

condivisioni
commenti
Rea: “Ecco perché le wild card non vincono più in MotoGP”
Articolo precedente

Rea: “Ecco perché le wild card non vincono più in MotoGP”

Prossimo Articolo

VR46: Mooney sarà anche lo sponsor di Valentino Rossi nel GT

VR46: Mooney sarà anche lo sponsor di Valentino Rossi nel GT
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021