Quartararo: “Non ho ancora realizzato, piango senza fermarmi”

Il Gran Premio dell'Emilia Romagna incorona il nuovo campione del mondo: Fabio Quartararo conquista il suo primo titolo mondiale ed è anche il primo francese a vincere un campionato in MotoGP. Il pilota Yamaha festeggia con una splendida gara in rimonta e non riesce a frenare le emozioni, da cui è completamente travolto.

Quartararo: “Non ho ancora realizzato, piango senza fermarmi”

Misano doveva diventare terreno di conquista e così è stato: Fabio Quartararo è campione del mondo! Il francese ha conquistato matematicamente il suo primo titolo mondiale in MotoGP oggi, al termine del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, appuntamento decisamente emotivo sotto molti punti di vista.

L’impresa sembrava impossibile al termine delle qualifiche, che lo avevano visto schierarsi solo in 15esima posizione. Una rimonta incredibile poi ha iniziato a far pensare che si potesse ancora festeggiare il titolo già a Misano, ma poi Pecco Bagnaia ha dato la conferma: con la scivolata a pochi giri dal termine, ha gettato alle ortiche ogni possibilità di tenere aperta la lotta, consegnando di fatto il mondiale nelle mani del francese, che ha lottato come un leone per agguantare una quarta posizione finale che profuma di vittoria.

Non è più importante guardare i punti ora, Fabio Quartararo a 22 anni conquista il primo titolo nella classe regina e lo fa senza nascondere l’enorme emozione che lo travolge. Il pilota transalpino riporta il mondiale in Casa Yamaha per la prima volta dopo cinque anni, l’ultimo campione del mondo di Iwata è stato Jorge Lorenzo, nel 2015.

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing e Jorge Lorenzo

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing e Jorge Lorenzo

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Non solo, Fabio Quartararo è il primo pilota francese a vincere un mondiale in MotoGP e non trattiene le lacrime una volta tagliato il traguardo: “Sono senza parole, diventare campione del mondo MotoGP è un sogno che ho da quando sono bambino e oggi è diventato realtà. Non so cosa dire, posso solo ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto nei momenti più difficili, quando ero lontano, ma siamo tornati in alto e siamo campioni! Non sto ancora realizzando pienamente quello che abbiamo fatto oggi”.

“Quando ho tagliato il traguardo nella mia testa c’è stato di tutto – prosegue Quartararo – ho perso il controllo, non so più cosa dire. Vedere quella celebrazione, quel casco, il pubblico italiano che mi sosteneva. Campione del mondo! Non ero mai stato in testa a un campionato né in Moto3 né in Moto2 e ora sono campione del mondo MotoGP! Non ho più liquidi, piango da mezz’ora senza riuscire a fermarmi”.

L’impresa è ancora più storica, se pensiamo da dove partiva, risultato di una qualifica disastrosa in un weekend che sembrava aver preso una brutta piega. Tutto è cambiato però con la caduta di Bagnaia, che ha dato una svolta alla domenica di Quartararo, immediatamente resosi conto di ciò che aveva in mano: “Partendo così da lontano, abbiamo scelto due medie e non sono riuscito a fare una gara bella come avrei voluto, ma chi se ne importa! Sono campione del mondo. Quando ho visto Pecco a terra mi sono detto che dovevo provare a fare podio. Purtroppo non ci sono riuscito, ma avrei anche potuto finire ultimo oggi. Non è il miglior modo in cui volessi vincere, con la caduta di Pecco. Ma nel complesso abbiamo fatto una stagione grandissima, con molte vittorie e tanti podi”.

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bastianini: “Podio inaspettato, ma ho mostrato il mio potenziale”
Articolo precedente

Bastianini: “Podio inaspettato, ma ho mostrato il mio potenziale”

Prossimo Articolo

Bagnaia: "Sono frustrato, ma ho le basi per vincere nel 2022"

Bagnaia: "Sono frustrato, ma ho le basi per vincere nel 2022"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021