Puig e Honda si schierano con Marquez: "Crediamo al nostro pilota"

Il direttore sportivo della Honda, Alberto Puig, ha dichiarato che l'incidente tra Marc Marquez e Valentino Rossi era una questione di prospettive, ma che crede alla versione del suo pilota.

Puig e Honda si schierano con Marquez: "Crediamo al nostro pilota"
Alberto Puig, Team Principal Repsol Honda Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Alberto Puig, Team Principal Repsol Honda Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal
Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports, Alberto Puig, Team Principal Repsol Honda Team
L'incidente tra Marc Marquez, Repsol Honda Team, e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
L'incidente tra Marc Marquez, Repsol Honda Team, e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
La caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing dopo il contatto con Marc Marquez, Repsol Honda Team
L'incidente tra Marc Marquez, Repsol Honda Team, e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
L'incidente tra Marc Marquez, Repsol Honda Team, e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Dopo la difesa di Lin Jarvis nei confronti di Valentino Rossi, non ha tardato ad arrivare la risposta di casa Honda, affidata al direttore sportivo Alberto Puig, che ha cercato di sostenere la versione di Marc Marquez dell'incidente con il "Dottore".

Puig aveva anche accompagnato Marc al box di Valentino, ma gli uomini di Rossi hanno respinto il tentativo di scuse dello spagnolo, non contribuendo a calmare una situazione già di per sé complicata, se si pensa alle tensioni che c'erano state tra i due nel 2015.

E' stata una giornata molto complicata per Marc. Riguardo alla partenza, non sappiamo esattamente cosa sia successo in griglia" ha dichiarato Puig, in riferimento alla radice di tutti i problemi del suo pilota, ovvero quando la sua moto si è spenta sulla griglia prima del via.

"Marc è tornato in griglia perché pensava che i commissari gli stessero indicando quello" ha detto l'ex pilota, ora direttore della HRC.

"Sulla griglia Marc ha agito secondo le indicazioni ricevute in quel momento dai commissari".

Per quella manovra, Marquez è stato sanzionato con un ride through, cui è seguita una rimonta furibonda che ha avuto il suo momento culminante quando ha raggiunto Valentino Rossi, toccando il pesarese e facendolo finire a terra.

"Con Rossi, si è infilato ed ha trovato una pozzanghera. Entrambi sono finiti larghi e si sono toccati. Sfortunatamente, Rossi è caduto" ha detto Puig.

Marquez ha dato la sua spiegazione dell'accaduto dopo la gara, dicendo di non aver fatto nulla di folle, solo che la presenza di una chiazza d'umido ha complicato la sua manovra.

"Ogni pilota ha la propria interpretazione sugli episodi di gara, ma noi crediamo al nostro pilota" ha detto il responsabile della Honda.

"Valentino ha molta esperienza e penso che sappia che queste cose possono accadere nelle corse. Detto questo, siamo molto dispiaciuti per quello che è successo, ma è successo molte volte anche in passato" ha insistito Puig.

Appena finita la gara, Marquez e Puig sono andati al box di Valentino per cercare di chiarire la cosa.

"Quanto Marc è tornato al box, ci ha detto che per prima cosa voleva scusarsi e spiegarsi. Siamo andati al loro box, ma ci hanno fatto uscire. Comunque li posso anche capire" ha concluso lo spagnolo.

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Marquez ha fatto tutto quello che non doveva fare"

Articolo precedente

Dovizioso: "Marquez ha fatto tutto quello che non doveva fare"

Prossimo Articolo

Ezpeleta rispetta le scelte fatte dai commissari in Argentina

Ezpeleta rispetta le scelte fatte dai commissari in Argentina
Carica commenti
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021