Aspar-Ducati: ora è ufficiale e resta anche Laverty

Confermato l'accordo tra le due parti per il 2016, che prevede anche il nordirlandese accanto ad Hernandez

Paolo Ciabatti lo aveva già anticipato la scorsa settimana a Motegi, ma ora ci sono davvero tutti i crismi dell'ufficialità, con tanto di comunicato: nella prossima stagione il Team Aspar tornerà a legarsi alla Ducati in MotoGp. Quello tra la squadra spagnola e la Casa di Borgo Panigale è appunto un ritorno di fiamma, perché Jorge Martinez ha schierato una Desmosedici anche all'inizio della sua avventura, nel 2010 e nel 2011.

Successivamente ha avuto le ART-Aprilia, conquistando due titoli tra le CRT con Aleix Espargaro e nelle ultime due stagioni invece le Honda "Open". Per il 2016 si parlava già di un pacchetto importante con la Casa giapponese, che aveva promesso le moto con cui la HRC concluderà la stagione in corso. Qualche settimana fa però c'è stata una virata verso la Rossa, che con otto moto sarà quindi il costruttore più rappresentato sulla griglia della classe regina.

Se il passaggio alla Ducati era ormai cosa fatta da tempo, la novità di oggi è la conferma di Eugene Laverty accanto al già annunciato Yonny Hernandez. Fino a pochi giorni fa, infatti, pareva che Martinez fosse intenzionato a schierare una sola Desmosedici, nonostante il nordirlandese disponesse di un contratto valido anche per il 2016. Probabilmente quindi si sarà concretizzata qualche nuova possibilità anche sul fronte sponsor, che ha permesso di continuare con due moto. In questo poi potrebbe aver avuto un certo peso il fatto che Eugene è un pupillo di Gigi Dall'Igna, attuale Direttore Generale di Ducati Corse.

"Torniamo con la Ducati, come nei nostri primi due anni in MotoGp, e senza dubbio mi aspetto di avere una moto competitiva e due piloti in grado di ottenere i risultati che ci meritiamo, ovvero la top ten. A Borgo Panigale hanno fatto grandi cambiamenti, affidando la guida del reparto corse a Gigi Dall'Igna. Con lui ho un ottimo rapporto da circa 20 anni, quindi ho completa fiducia nelle sue capacità. Questo è sicuramente uno dei motivi per cui abbiamo deciso di tornare a lavorare con la Ducati" ha detto Jorge Martinez.

Soddisfatto della firma anche Gigi Dall'Igna: "Grazie all'accordo con il Team Aspar avremo ben otto piloti su moto Ducati nel campionato del prossimo anno. Questo dimostra che la maggior competitività delle nostre moto è ormai una realtà riconosciuta nel paddock della MotoGp".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Eugene Laverty , Yonny Hernandez
Articolo di tipo Commento