Rossi: "Bridgestone sta lavorando nel modo giusto"

Il "Dottore" ha collaborato con Lorenzo per valutare le nuove gomme portate a Phillip Island

Rossi:
Oggi i big della MotoGp sono tornati in pista a Phillip Island, ma l'obiettivo di tutti non era la ricerca della prestazione. Al contrario bisognava aiutare la Bridgestone a scegliere la gomma giusta per il tracciato australiano, per evitare che si possano ripetere i problemi dello scorso anno, quando il nuovo asfalto molto aggressivo ha reso troppo breve la vita delle gomme, imponendo un accorciamento della distanza di gara, ma anche l'imposizione di un pit stop per il cambio moto obbligatorio. La procedura di lavoro è stata questa: tutti sono partiti con le gomme dello scorso anno per avere un riferimento, poi hanno valutato le tre mescole sperimentali portate dall'azienda giapponese, che però gli ha concesso di effettuare dei run di massimo sette giri. Tra i piloti in pista c'era anche Valentino Rossi, autore del terzo tempo dietro a Jorge Lorenzo e Cal Crutchlow. Il pilota della Yamaha si è detto piuttosto certo del fatto che oggi sia stata imboccata la strada giusta. "Io e Jorge ci siamo divisi il lavoro ed abbiamo trovato delle buone soluzioni. Non tanto a livello prestazionale, quanto sulla vita del pneumatico. Penso che abbiamo preso la direzione giusta, perchè anche Jorge è contento del gruppo di gomme che ha provato oggi. Per me l'obiettivo è quello di mantenere il livello delle performance aumentando la durata della gomma: se ci riusciremo sarò molto felice, perchè è praticamente impossibile avere una gomma più prestazionale e più durevole allo stesso tempo. La cosa positiva è che la Bridgestone sta lavorando nella maniera giusta, cercando di realizzare una gomma che possa resistere per tutta la gara senza perdere troppo grip in curva. Quello che ho provato oggi non era per niente male" ha detto il "Dottore" a MotorCycleNews. Secondo il pesarese comunque anche la pista ora è meno esigente rispetto a qualche mese fa: "Ora l'asfalto ha cinque mesi in più e quindi è già meno aggressivo con le gomme rispetto allo scorso ottobre: anche questa è una buona notizia. Ma questo è normale perchè di solito il fondo è molto aggressivo quando è nuovo, poi piano piano inizia a perdere grip. Infine resta costante per sei o sette anni. Se accadrà anche qui, non ci saranno più grossi problemi per le gomme".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie