Morbidelli: “Nessun problema ai motori, mi sento più in gioco”

Franco Morbidelli archivia il venerdì di libere a Losail con il settimo tempo ed è soddisfatto dopo un inizio che ha lasciato con il fiato sospeso. Il pilota del team Petronas però rassicura affermando che il problema al motore accusato questa mattina è risolvibile.

Morbidelli: “Nessun problema ai motori, mi sento più in gioco”

Il venerdì di libere del Gran Premio di Doha è iniziato con un brivido per Franco Morbidelli, costretto a cambiare un motore a causa di un problema avvenuto durante la prima sessione. Eppure il pilota del team Petronas non si è dato per vinto, anzi. Ha concluso la giornata con un bilancio positivo, perché sente di aver migliorato il feeling e di aver fatto dei passi in avanti rispetto alla scorsa settimana.

Inizialmente si temeva che dovesse cambiare il motore sulla sua M1, ma nei box sono state effettuate delle verifiche e, una volta messa alle spalle la paura per il motore, Morbidelli ha potuto lavorare in vista del resto del weekend. Il portacolori Petronas ha chiuso la giornata con il settimo tempo, a poco più di mezzo secondo dal leader Jack Miller, e sente di poter essere della partita, avendo sensazioni di guida migliori rispetto allo scorso fine settimana.

Questo fatto del motore è stato un problema tecnico o si è trattato errore umano?
“È stato un problema sicuramente questa mattina, non sappiamo ancora bene. Ma comunque, da quello che ho sentito dai tecnici, non è grande da dover cancellare i due motori, quindi qualsiasi cosa sia successa non è assolutamente una cosa così grande quanto l’anno scorso a Jerez. Non sono preoccupato, sono contento di poter riutilizzare questi due motori. Cerco di non preoccuparmi più di tanto di quello che è successo”.

 

Al di là dei problemi, sei andato più forte la sera e non lo avevi mai fatto. Hai avuto una grande reazione.
“Sì, sono contento di quello. Ci sono successe molte cose qui negli ultimi tre, quattro giorni in cui siamo saliti in moto. Ma secondo me abbiamo reagito e stiamo reagendo bene. Questa sera ho avuto le risposte che volevo dalla moto e sono contento di questo. Non è ancora abbastanza, però secondo me la direzione è giusta. Oggi c’era un po’ più di equilibrio tra giorno e notte rispetto allo scorso weekend. Oggi ho fatto solo un time attack, perché se avessi fatto anche il secondo avrei migliorato un altro po’. Ma ho beccato due bandiere gialle, quindi ho fatto la stessa posizione della scorsa settimana, ma con un time attack in meno. Per di più con la media ho girato più forte rispetto alla settimana passata, ero più sciolto. Secondo me stiamo andando nella direzione giusta. Forse è un po’ tardi all’ottavo giorno su questa pista, ma purtroppo così sono le gare”.

Questo fine settimana userai sempre lo stesso motore? Faranno altri controlli senza aprirlo?
“Abbiamo cambiato un motore, ma secondo me lo lasceremo. L’altro lo riutilizzeremo non so quando. Io ho sentito che il problema non era abbastanza grave e che saremo in grado di utilizzarli subito. Tra l’altro un motore lo utilizzerò questo weekend perché non l’ho cambiato. Quello che invece ho cambiato ha avuto lo stesso problema di quello che sto utilizzando questo weekend. Quindi non c’è assolutamente problema con il motore”.

Leggi anche:

Hai ricevuto qualche aggiornamento sui problemi della settimana scorsa? Hai preso qualche precauzione extra?
“L’unica precauzione che ci siamo presi è stata di cambiare tutte le cose sulle quali avevamo un dubbio. Non siamo andati step by step, a ritroso. Già da questa mattina, a parte i problemi con i motori, sembrava che il feeling con la moto fosse buono, come d’altronde era stato lo scorso weekend la mattina. Ma la cosa più importante oggi è stato vedere che nel pomeriggio e nella sera il feeling, ma soprattutto la velocità, erano ancora buoni. Con la gomma media ero settimo e nel primo time attack ero secondo. L’altro time attack non l’ho potuto fare, quindi i sono sentito un po’ più in gioco stasera rispetto alla settimana scorsa”.

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi: "Oggi sono stato più costante, ma lento"
Articolo precedente

Rossi: "Oggi sono stato più costante, ma lento"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: dominio Ducati nel venerdì di libere a Doha

Fotogallery MotoGP: dominio Ducati nel venerdì di libere a Doha
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021