Lorenzo: "Miglioro poco alla volta, ma ancora non guido come vorrei"

Il pilota della Ducati è stato protagonista di un avvio aggressivo, seguito da una fase centrale di gara di sofferenza, e da un finale in rimonta che lo ha visto concludere al 4° posto. Jorge ha affermato di non avere ancora una guida adatta alla Ducati.

Lorenzo: "Miglioro poco alla volta, ma ancora non guido come vorrei"
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team, Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Il Gran Premio di Barcellona ha regalato a Jorge Lorenzo una gara dalle mille sfaccettature. Lo spagnolo, infatti, è stato protagonista di un inizio estremamente aggressivo quando si è portato in testa alla corsa creando anche un buon gap su Marc Marquez e Dani Pedrosa, per poi crollare improvvisamente dopo poche tornate e retrocedere in classifica lontano dai primi, ed infine riuscire a rimontare in maniera egregia fino al quarto posto conclusivo.

Come già accaduto una settimana fa al Mugello, Jorge si è visto penalizzato da un calo improvviso delle Michelin, ma nel finale di gara è riuscito a girare su tempi molto veloci ed ha concluso con un distacco di 9 secondi dal vincitore Andrea Dovizioso.

Giunto davanti ai microfoni della stampa, Lorenzo ha subito voluto chiarire la sua strategia di gara, affermando di non aver forzato più di tanto nelle prime fasi avendo avuto la possibilità di girare anche su tempi più veloci.

"Non credo che partire forte mi abbia penalizzato perché avevo un maggior grip negli ultimi giri rispetto a Zarco, Folger e Bautista. Sono riuscito a risparmiare le gomme ed all'inizio avrei potuto girare più veloce anche di tre decimi e mezzo. Nelle curve a destra ero abbastanza dolce sul gas, ma credo anche gli altri".

Lorenzo ha indicato quale fattore determinante per il risultato odierno il duro sorpasso subito da Marc Marquez che lo ha costretto ad aprire la porta anche agli altri piloti che lo seguivano. Da quel momento Jorge non è riuscito a guidare come prima accusando una importante perdita di aderenza.

"Potevo mantenere mezzo secondo di vantaggio su Marquez abbastanza agevolmente, poi lui è entrato aggressivo, ho dovuto rialzare la moto, e mi hanno superato sia Pedrosa che gli altri. Ho iniziato a guidare in modo peggiore, le gomme hanno iniziato a decadere ed ho dovuto pensare a non cadere. Quando anche chi si trovava davanti a me ha accusato perdita di grip, ed hanno iniziato a calare il ritmo, sono riuscito a rimontare".

Nonostante la Ducati abbia colto la seconda vittoria consecutiva e Lorenzo sia arrivato ai piedi del podio, lo spagnolo non ha espresso alcuna soddisfazione per il proprio risultato, affermando di non essere ancora entrato in sintonia con lo stile di guida della Desmosedici. Questo handicap, al momento, impedisce a Jorge di esprimere al meglio il proprio potenziale.

"Ancora non guido come vorrei. Miglioro poco alla volta, ma non è facile per me. Se non ti senti fiducioso con la moto è difficile fare delle gare grandiose".

Informazioni aggiuntive di Jerman Garcia Casanova

 

condivisioni
commenti
Vinales: "Ho molti dubbi in testa, non ho capito cosa ho sbagliato"

Articolo precedente

Vinales: "Ho molti dubbi in testa, non ho capito cosa ho sbagliato"

Prossimo Articolo

Rossi: "La M1 non curva, quindi stressa molto la gomma dietro"

Rossi: "La M1 non curva, quindi stressa molto la gomma dietro"
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021