Jorge Lorenzo conferma che Gabarrini non lo seguirà in Honda l'anno prossimo

condivisioni
commenti
Jorge Lorenzo conferma che Gabarrini non lo seguirà in Honda l'anno prossimo
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
29 giu 2018, 10:13

Jorge Lorenzo non potrà contare sul suo attuale capo tecnico in Ducati, Cristian Gabarrini, per una decisione presa dalla Honda. Ma saranno davvero tanti i movimenti dei tecnici nel 2019.

Gabarrini, Jorge Lorenzo, Ducati Team
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Ramon Forcada, Yamaha Factory Racing
Conferenza stampa, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Wilco Zeelenberg, Yamaha Factory Racing

Il maiorchino nella prossima stagione passerà nella squadra ufficiale Honda, dove avrà un nuovo ingegnere di pista che gli sarà assegnato dalla HRC. Questo risulta in maniera abbastanza chiara nelle dichiarazioni che ha rilasciato giovedì ad Assen.

"In ogni caso, non è una cosa che dipende da me se Gabarrini possa accompagnarmi. L'anno prossimo non avrò lo stesso potere decisionale del passato su questo aspetto. E' una questione che riguarderà la squadra" ha detto, riferendosi al fatto che sarà la Honda a scegliere chi occuperà quella posizione.

Se il mercato piloti per la stagione 2019 è praticamente in attesa solamente della firma di Dani Pedrosa con la Yamaha Petronas, la seconda parte del 2018 potrebbe vedere scaldarsi il mercato dei tecnici dei top rider.

Quello che è sulle labbra di tutti, perché lo stesso Maverick Vinales ha affrontato più volte l'argomento, è il futuro di Ramon Forcada nel box Yamaha. Dopo due stagioni insieme, la separazione della coppia sembra ormai inevitabile.

In questo senso, ci sono delle voci secondo cui Vinales avrebbe fatto un'offerta a quello che era il suo tecnico in Suzuki, l'argentino Josè Manuel Cazeaux, che al momento lavora con Alex Rins sempre nel box della Casa di Hamamatsu. Se la trattativa dovesse andare in porto, Rins e la Suzuki dovranno quindi correre ai ripari.

Per quanto riguarda Lorenzo in Honda, la scommessa più logica è quella che porta a Ramon Aurin, che è stato per molti anni nel box HRC, prima con Andrea Dovizioso e poi con Pedrosa. Oggi invece è impegnato con Takaaki Nakagami con il team LCR.

Parlando invece del team satellite Yamaha che sarà annunciato a breve, e che dovrebbe avere come piloti Pedrosa e Franco Morbidelli, l'idea della Yamaha sarebbe quella di dare il ruolo di direttore sportivo a Wilko Zeelenberg, già coach di Lorenzo e di Vinales, mentre il tecnico di Dani potrebbe essere proprio Ramon Forcada.

Prossimo articolo MotoGP
Assen, Libere 2: Vinales porta in alto la Yamaha davanti al terzetto Iannone, Petrucci e Rossi

Previous article

Assen, Libere 2: Vinales porta in alto la Yamaha davanti al terzetto Iannone, Petrucci e Rossi

Next article

Assen, Libere 1: Marquez precede le due Yamaha di Vinales e Rossi, cade Lorenzo

Assen, Libere 1: Marquez precede le due Yamaha di Vinales e Rossi, cade Lorenzo