Indianapolis, Libere 4: Marquez rifila 0"6 a Lorenzo

Marc si conferma il grande favorito del weekend. Pedrosa e Rossi poco più indietro rispetto a Jorge

Indianapolis, Libere 4: Marquez rifila 0"6 a Lorenzo
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team

Gli Stati Uniti sono sempre stati terra di conquiste per Marc Marquez e anche ad Indianapolis il pilota della Honda non sembra avere la minima intenzione di fare sconti. Nel quarto turno di prove libere ha messo in mostra un passo davvero incredibile, girando nuovamente in 1'32"399 con gomma dura sia all'anteriore che al posteriore, ma risultando anche l'unico capace di girare con regolarità sotto all'1'33". E pensare che a metà turno "El Cabronsito" ha fatto sostituire la sospensione posteriore della sua RC213V perché non era troppo soddisfatto.

Il suo diretto inseguitore Jorge Lorenzo è rimasto al di sopra della soglia dell'1'33", beccandosi 628 millesimi di ritardo. Il pilota della Yamaha comunque ha dimostrato di non avere grossi problemi a girare sul passo dell'1'33" basso. Anche lui, dunque, sembra avere qualcosina in più rispetto all'altra Honda di Dani Pedrosa ed alla M1 gemella di Valentino Rossi, che però con il quarto posto sembra aver fatto un altro passo avanti in questa FP4 e magari potersi giocare il podio con lo spagnolo.

Quinto tempo per Andrea Iannone, rimasto dietro a Rossi per una manciata di millesimi con la sua Ducati, precedendo le due Yamaha del Team Tech 3, con Pol Espargaro che è stato di poco più veloce rispetto ad un Bradley Smith che quindi non è riuscito a ripetere quanto di buono aveva fatto veedere nel "time attack" della FP3.

Nella top ten si rivede Aleix Espargaro, ottavo con la sua Suzuki davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso, che tra pochi minuti dovrà provare a guadagnarsi l'accesso alla Q2 in Q1. Chiude la top ten la Honda di Cal Crutchlow, mentre a sorpresa tra le "Open" si è messa in evidenza la Ducati Avintia di Mike Di Meglio, accreditata del 15esimo tempo.

Indietro le due Aprilia RS-GP che occupano rispettivamente la 18esima e la 19esima posizione con Alvaro Bautista e Stefan Bradl. Ancora una volta però il tedesco è riuscito ad arrivare a pochi millesimi dal nuovo compagno di squadra.

condivisioni
commenti
Indianapolis, Libere 3: Marquez mette paura a tutti
Articolo precedente

Indianapolis, Libere 3: Marquez mette paura a tutti

Prossimo Articolo

Terza pole di fila per Marc Marquez ad Indianapolis

Terza pole di fila per Marc Marquez ad Indianapolis
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021