MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
29 giorni

Aragon, Warm-Up: Marquez al top, Rossi nono e le Ducati indietro

condivisioni
commenti
Aragon, Warm-Up: Marquez al top, Rossi nono e le Ducati indietro
Di:
24 set 2017, 09:25

Il pilota della Honda si è ripreso i galloni di favorito, staccando tutti con doppia gomma media. Il "Dottore" paga otto decimi (Vinales è a quarto a 0"7), mentre le Rosse provano la soft al posteriore ma non brillano.

Dopo la nebbia di questa mattina, per recuperare il tempo perso il warm-up della MotoGP è stato ridotto a soli 15 minuti, ma ha confermato un po' la sensazione che aleggiava ieri a prescindere dal risultato delle qualifiche, ovvero che probabilmente l'uomo da battere è Marc Marquez.

Il pilota della Honda, che ha montato una gomma media sia all'anteriore che al posteriore, è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'49" con un crono di 1'48"832, con cui ha distanziato di 374 millesimi il diretto inseguitore Aleix Espargaro con l'Aprilia RS-GP.

Terzo tempo per Jack Miller, che oggi festeggia i suoi 100 GP, bravo a sfruttare la scia del campione del mondo in carica. A parità di gomma media, Maverick Vinales ha fatto segnare il quarto tempo con la sua Yamaha, anche se si ritrova ad oltre sette decimi dal #93.

Continua a brillare abbastanza anche la KTM, con Pol Espargaro accreditato del sesto tempo, alle spalle della Honda LCR di Cal Crutchlow, mentre per trovare Valentino Rossi bisogna scorrere la classifica fino alla nona posizione: il "Dottore" ha girato con gomma media sia all'anteriore che al posteriore ed ha chiuso ad 835 millesimi da Marquez.

Tra le altre cose è stato anche abbastanza fortunato nei primi minuti, perché è stato tamponato da Tito Rabat, finito a terra in maniera abbastanza rovinosa con la sua Honda della Marc VDS. Il pesarese invece è rimasto in piedi senza grossi problemi e questo è un bene, perché una caduta avrebbe potuto peggiorare le condizioni della gamba infortunata.

Subito fuori dalla top 10 la Suzuki di Andrea Iannone, mentre è stato un warm-up piuttosto complicato per le Ducati ufficiali, che hanno deciso di puntare sulla gomma soft al posteriore, ma diversificando il lavoro: Jorge Lorenzo è partito con una gomma nuova, mentre Andrea Dovizioso ha provato a simulare la seconda parte di gara con una usata.

Il risultato però non è stato particolarmente esaltante, perché il forlivese è 14esimo e lo spagnolo, che ha lamentato di nuovo problemi di feeling all'anteriore, è 16esimo. Alle sue spalle c'è l'altra Desmosedici GP di Danilo Petrucci, passato alla nuova carena dopo aver utilizzato quella standard per tutto il resto del weekend.

In difficoltà anche Dani Pedrosa, che con la Honda gemella di quella di Marc Marquez ha chiuso solamente in 18esima posizione, staccato di oltre 1"3 dal compagno di squadra a parità di gomme medie.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 9 1'48.832     167.972 332
2 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 8 1'49.206 0.374 0.374 167.397 331
3 43 australia Jack Miller  Honda 8 1'49.490 0.658 0.284 166.963 332
4 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 8 1'49.533 0.701 0.043 166.897 334
5 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 8 1'49.602 0.770 0.069 166.792 327
6 44 spain Pol Espargaro  KTM 8 1'49.604 0.772 0.002 166.789 336
7 8 spain Hector Barbera  Ducati 8 1'49.608 0.776 0.004 166.783 338
8 5 france Johann Zarco  Yamaha 8 1'49.620 0.788 0.012 166.765 332
9 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 8 1'49.667 0.835 0.047 166.693 332
10 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 9 1'49.678 0.846 0.011 166.676 334
11 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 9 1'49.681 0.849 0.003 166.672 328
12 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 8 1'49.774 0.942 0.093 166.531 333
13 36 finland Mika Kallio  KTM 9 1'49.821 0.989 0.047 166.459 332
14 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 8 1'49.874 1.042 0.053 166.379 333
15 42 spain Alex Rins  Suzuki 8 1'49.883 1.051 0.009 166.366 327
16 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 7 1'49.982 1.150 0.099 166.216 329
17 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 9 1'50.054 1.222 0.072 166.107 329
18 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 7 1'50.137 1.305 0.083 165.982 334
19 94 germany Jonas Folger  Yamaha 8 1'50.153 1.321 0.016 165.958 327
20 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 7 1'50.343 1.511 0.190 165.672 338
21 53 spain Tito Rabat  Honda 7 1'50.365 1.533 0.022 165.639 328
22 76 france Loris Baz  Ducati 8 1'50.536 1.704 0.171 165.383 329
23 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 7 1'51.058 2.226 0.522 164.605 329
24 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 8 1'51.078 2.246 0.020 164.576 337
Prossimo Articolo
La nebbia cambia il programma del GP, ma la MotoGP resta alle 14

Articolo precedente

La nebbia cambia il programma del GP, ma la MotoGP resta alle 14

Prossimo Articolo

Marquez sbanca Aragon e scappa. Rossi stoico 5°, Dovi solo 7°

Marquez sbanca Aragon e scappa. Rossi stoico 5°, Dovi solo 7°
Carica commenti