Bagnaia domina a Misano e allunga su Oliveira. Fenati tira la leva del freno a Manzi: squalificato

condivisioni
commenti
Bagnaia domina a Misano e allunga su Oliveira. Fenati tira la leva del freno a Manzi: squalificato
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
09 set 2018, 11:22

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 comanda dall'inizio alla fine e vince davanti al portoghese della KTM, ora staccato di 8 punti. Primo podio in carriera Schrotter. Fenati tira la leva del freno a Manzi sul rettilineo e prende la bandiera nera.

Pecco Bagnaia ha letteralmente dominato il GP di San Marino e della Riviera di Rimini, centrando la sua sesta vittoria stagionale e riportando così ad otto punti il suo vantaggio nei confronti di Miguel Oliveira, che però è stato bravo a limitare i danni, piazzando la sua KTM al secondo posto.

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 si è reso protagonista di un vero e proprio monologo, scattando bene dalla pole position ed imponendo alla gara un ritmo troppo sostenuto per il resto del gruppo, che ha dovuto arrendersi presto all'idea di vedere la sua Kalex che diventava un puntino sempre più lontano.

Nelle prime fasi Mattia Pasini aveva provato a tenere il ritmo del leader iridato, ma probabilmente ha chiesto troppo alle sue gomme, perché nel finale ha accusato un calo che lo ha fatto retrocere al quarto posto, permettendo ad Oliveira e a Marcel Schrotter di scavalcarlo.

Anche se si trattava del suo primo podio iridato, il tedesco della Dynavolt Intact GP ha provato a non accontentarsi e nel corso dell'ultimo giro ha attaccato Oliveira alla curva 14, ma il portoghese è riuscito a resistere, portandosi a casa la piazza d'onore.

Leggi anche:

Detto del quarto posto di Pasini, alle sue spalle si è piazzato il futuro pilota della Suzuki in MotoGP, lo spagnolo Joan Mir. Sesto posto invece per Lorenzo Baldassarri, che forse avrebbe sperato in qualcosa in più dalla gara di casa, ed ha chiuso davanti alla Speed Up di Fabio Quartararo e la KTM di Brad Binder.

Punti anche per Simone Corsi, che ha chiuso 11esimo con la Kalex del Tasca Racing ed Andrea Locatelli, 14esimo con quella dell'Italtrans Racing. Al traguardo anche Federico Fuligni in 24esima piazza.

Purtroppo la gara è stata macchiata anche da un episorio riprovevole di cui si è reso protagonista Romano Fenati: in seguito ad un contatto con Stefano Manzi, il pilota della Marinelli Snipers si è avvicinato al rivale del Forward Racing sul rettilineo che porta alla Quercia e gli ha tirato la leva del freno. Manovra che è stata punita dalla Direzione Gara con la bandiera nera, dopo che Romano aveva anche mandato a quel paese Manzi dopo che era finito a terra.

Peccato anche per Luca Marini, costretto al ritiro da un problema meccanico. Ko nelle primissime fasi anche Alex Marquez, fermato da un incidente con il connazionale Augusto Fernandez.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   42 Italy Francesco Bagnaia Kalex 25 41'02.106     154.4   25
2   44 Portugal Miguel Oliveira KTM 25 41'05.214 3.108 3.108 154.2   20
3   23 Germany Marcel Schrötter Kalex 25 41'06.200 4.094 0.986 154.2   16
4   54 Italy Mattia Pasini Kalex 25 41'08.426 6.320 2.226 154.0   13
5   36 Spain Joan Mir Kalex 25 41'08.834 6.728 0.408 154.0   11
6   7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 25 41'11.576 9.470 2.742 153.8   10
7   20 France Fabio Quartararo Speed Up 25 41'14.174 12.068 2.598 153.7   9
8   41 South Africa Brad Binder KTM 25 41'14.240 12.134 0.066 153.7   8
9   9 Spain Jorge Navarro Kalex 25 41'19.531 17.425 5.291 153.3   7
10   97 Spain Xavi Vierge Kalex 25 41'24.092 21.986 4.561 153.1   6
11   24 Italy Simone Corsi Kalex 25 41'26.807 24.701 2.715 152.9   5
12   87 Australia Remy Gardner Tech 3 25 41'27.688 25.582 0.881 152.8   4
13   77 Switzerland Dominique Aegerter KTM 25 41'27.866 25.760 0.178 152.8   3
14   5 Italy Andrea Locatelli Kalex 25 41'28.824 26.718 0.958 152.8   2
15   2 Switzerland Jesko Raffin Kalex 25 41'33.274 31.168 4.450 152.5   1
16   16 United States Joe Roberts NTS 25 41'40.813 38.707 7.539 152.0    
17   4 South Africa Steven Odendaal NTS 25 41'41.538 39.432 0.725 152.0    
18   73 Spain Alex Marquez Kalex 25 41'41.657 39.551 0.119 152.0    
19   27 Spain Iker Lecuona KTM 25 41'42.542 40.436 0.885 152.0    
20   64 Netherlands Bo Bendsneyder Tech 3 25 41'43.920 41.814 1.378 151.8    
21   66 Niki Tuuli Kalex 25 41'50.149 48.043 6.229 151.5    
22   89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 25 41'55.496 53.390 5.347 151.1    
23   95 France Jules Danilo Kalex 25 42'07.711 1'05.605 12.215 150.4    
24   21 Italy Federico Fuligni Kalex 25 42'18.708 1'16.602 10.997 149.8    
25   18 Xavi Cardelus Kalex 25 42'33.356 1'31.250 14.648 148.9    
  dnf 40 Spain Augusto Fernandez Kalex 21 35'05.075 4 Laps 4 Laps 151.7 Retirement  
  dnf 62 Italy Stefano Manzi Suter 18 30'01.304 7 Laps 3 Laps 152.0 Retirement  
  dnf 45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 15 24'58.283 10 Laps 3 Laps 152.3 Retirement  
  dnf 12 Sheridan Morais Kalex 13 24'30.752 12 Laps 2 Laps 134.4 Retirement  
  dnf 22 United Kingdom Sam Lowes KTM 11 18'19.244 14 Laps 2 Laps 152.2 Retirement  
  dnf 10 Italy Luca Marini Kalex 9 14'57.829 16 Laps 2 Laps 152.5 Retirement  
  dnf 52 United Kingdom Danny Kent Speed Up 1 1'50.426 24 Laps 8 Laps 137.7 Retirement  
  excl 13 Italy Romano Fenati Kalex 18            
Prossimo articolo Moto2
Lo Sky Racing Team VR46 sfoggia la livrea "Sky Ocean Rescue" per le gare di Misano

Articolo precedente

Lo Sky Racing Team VR46 sfoggia la livrea "Sky Ocean Rescue" per le gare di Misano

Prossimo Articolo

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia porta a 8 punti il vantaggio su Oliveira

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia porta a 8 punti il vantaggio su Oliveira
Carica commenti