Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
IndyCar Indy 500

Sebastien Bourdais è stato dimesso dall'ospedale

Dopo essersi infortunato in un incidente avvenuto durante le qualifiche della 500 Miglia di Indianapolis, Sebastien Bourdais è stato dimesso dal Methodist Hospital di Indianapolis e trasferito verso un centro di riabilitazione.

Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
L'incidente di Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Dale Coyne, Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda

Bourdais ha subito diverse fratture pelviche, ma si è anche fratturato l'anca destra, nell'incidente avvenuto sabato scorso, quando è andato quasi frontalmente contro le barriere, dopo aver perso il controllo della sua vettura in prossimità della curva 2. E per questo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico presso il Methodist Hospital.

"Sebastien sta recuperando molto rapidamente se si pensa che ha delle fratture al bacino e all'anca, e considerando anche la gravità dell'incidente" ha detto il dottor Kevin Scheid. "Sta camminando con le stampelle e il suo umore è buono".

"Ci aspettiamo che le fratture possano guarire in circa otto settimane, poi dovrebbe essere in grado di iniziare a mettere il peso sulla gamba destra. Fino a quel momento potrà lavorare con la riabilitazione nella parte superiore del corpo".

Bourdais ha espresso la sua gratitudine verso tutti coloro che sono stati coinvolti nelle sue cure, a partire da subito dopo l'incidente.

"Sono ovviamente molto felice di essere in piedi e di poter camminare con le stampelle" ha detto Bourdais. "Sono veramente grato a tutte le persone del Methodist Hospital, a chi mi ha soccorso, a tutti i membri della Indycar ed alla mia squadra per avermi aiutato a raggiungere questo obiettivo in così poco tempo".

"La strada davanti a me sarà lunga" ha aggiunto. "Ho ancora diverse settimane prima di poter mettere il peso sulla gamba destra e mettere il piede per terra, ma dopo dovrebbe diventare tutto un po' più liscio".

"Sono veramente impaziente in attesa del giorno in cui potrò tornare in macchina e spero che possa essere prima della fine della stagione" ha aggiunto, anche se le prime previsioni della Dale Coyne Racing sono di non rivederlo in pista prima della conclusione della stagione.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Indy 500, Libere 8: il più veloce è Chilton, Alonso stavolta è 12esimo
Prossimo Articolo Ezpeleta sorpreso che la F.1 abbia permesso ad Alonso di fare la Indy 500

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia