Castroneves multato e on probation

Castroneves multato e on probation

Il pilota di Penske ha strattonato due commissari dopo un provvedimento discutibile

Helio Castroneves è stato multato di 60 mila dollari e messo “on probation”, cioè sotto osservazione, sino alla fine dell’anno per il suo comportamento in pista e successivamente con i commissari sportivi in occasione dell’ultima gara del campionato americano, ad Edmonton. In questa era successo che al 93. dei 95 giri, dopo una ripartenza, il pilota del team Penske, che era in testa, alla curva 1 ha tenuto la traiettoria interna per evitare di farsi superare dal compagno di squadra Power, che a quel punto ha tentato l'attacco all'esterno, ma è andato largo e si è fatto passare anche da Dixon, lasciandogli la seconda posizione. In IndyCar, però, vi è una regola in base alla quale sui circuiti stradali e temporanei la carreggiata viene praticamente divisa in due e in prossimità di ogni curva, a partire dal punto di frenata, si può stare sulla parte interna solo se si sta tentando di superare un avversario. Se, invece, si ha qualcuno alle spalle che sta tentando il sorpasso, il posizionarsi sulla parte interna della carreggiata viene considerata una manovra di "bloccaggio" nei confronti dell'avversario che segue e pertanto viene punita. Questa regola - per quanto piuttosto discutibile - è stata stabilita anche per ragioni di sicurezza, per cercare di evitare agganciamenti fra le vetture in curva, con tutte le conseguenze che ne possono scaturire. Così a Castroneves era stato subito intimato un drive through, che però non aveva potuto scontare in quanto la gara era all’ultimo giro; successivamente gli era stata pertanto imposta una penalità di 20” che lo aveva fatto scivolare al 10. posto. Dopo di che era scoppiato anche un acceso diverbio nel paddock, con Castroneves che, infuriato per la penalizzazione, aveva pesantemente "apostrofato" e strattonato un paio di commissari. Per tutto questo, ora la IndyCar ha dunque assegnato questa ulteriore penalizzazione a Castroneves, ritenendo che il suo comportamento sia stato antisportivo sia in gara che dopo. La IndyCar ha però implicitamente anche ammesso che la sua “blocking rule” è da rivedere. “Con i nuovi regolamento 2012 - ha infatti detto Brian Barnhart, direttore della competizione della IndyCar - le vetture saranno molto diverse e avranno anche accorgimenti anti-aggangiamento, per cui questa regola verrà riesaminata”. In effetti, in generale nelle corse è sempre valso il principio che chi sta davanti fa la traiettoria che più gli piace, a patto di non zigzagare. Anzi, lasciare spazio di sorpasso all’avversario è considerata una vera e propria dabbenaggine. A patto di non sconfinare in manovre come quella che nel recente Gp d’Ungheria è stata effettuata da Michael Schumacher ai danni di Rubern Barrichello...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Helio Castroneves
Articolo di tipo Ultime notizie