Ultim'ora: successo “a tavolino” per Jérôme D'Ambrosio!

Lucas Di Grassi, vincitore sul campo del Mexico City ePrix, è stato trovato sottopeso di 1,8 kg alle verifiche post-gara con la ABT Schaeffler FE01 usata nel primo turno di guida e ciò ha "promosso" la Dragon Racing.

Ultim'ora: successo “a tavolino” per Jérôme D'Ambrosio!
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Panoramica del circuito
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport celebra la vittoria
Podio: il vincitore Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, secondo lugar Jérôme d'Ambrosio, Dr
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport celebra con champaña
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing celebra
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing leads
Sébastien Buemi, Renault e.Dams and Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing Formula E Team play simulator

Lucas Di Grassi è stato escluso dalla classifica dell'ePrix di Città del Messico dopo aver fallito le verifiche post-gara al controllo del peso con la propria monoposto. La decisione implica che Jérôme D'Ambrosio è stato dichiarato vincitore a tavolino della prima edizione della gara centroamericana, quinta prova 2015-2016 del Campionato FIA di Formula E. La decisione dei Commissari Sportivi fa sì che Sébastien Buemi (Renault e.dams) guidi attualmente la classifica generale con un vantaggio di 22 punti.

La monoposto ABT Schaeffler FE01 che il pilota brasiliano ha usato nella prima parte di corsa, ovvero in anticipo rispetto al pit-stop obbligatorio, non rispettava infatti il peso minimo di 888 chilogrammi, così come è dettato dall'articolo 5.1 del regolamento tecnico della categoria “full electric”. La vettura aveva infatti un peso di “appena” 886,2 kg, 1.800 grammi inferiore al consentito, e di conseguenza è stata squalificata senza troppi complimenti.

È la seconda volta nel giro di un anno che Lucas Di Grassi perde il punteggio massimo, essendogli stata negata la vittoria nel DHL Berlino ePrix del 23 maggio 2015. In quell'occasione la scuderia tedesca venne penalizzata per la modifica di una parte dell'ala davanti e delle carenature delle ruote anteriori della sua auto.

Casualmente, anche la Dragon Racing e il pilota belga vennero promossi al primo posto in quell'occasione. Jérôme D'Ambrosio ha ricevuto a propria volta una sanzione in quanto ha percorso il suo giro più veloce, che gli sarebbe valso due punti in graduatoria e lo score massimo nella classifica generale dopo la pole position staccata nella mattinata di sabato, in seguito a un taglio di chicane. Nicolas Prost (Renault e.dams) ha preso i due punti extra per il giro più veloce dopo la penalità al driver di punta della Dragon Racing.

La zavorra può essere regolarmente utilizzata in Formula E, ma comunque deve essere posizionata sulla chiglia, fissata direttamente con un minimo di quattro filettature M8 al di sotto della cella di sopravvivenza e in modo tale che siano richiesti attrezzi specifici per la sua rimozione e il controllo. 

condivisioni
commenti
Leadership e vittoria per Lucas Di Grassi in Messico!

Articolo precedente

Leadership e vittoria per Lucas Di Grassi in Messico!

Prossimo Articolo

Messico, anche Nicolas Prost “promosso” sul podio

Messico, anche Nicolas Prost “promosso” sul podio
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021