Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
33 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
61 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
74 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
96 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
110 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
124 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
139 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
173 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
188 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
208 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
223 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
224 giorni

Diriyah E-Prix, Gara 2: BMW centra la doppietta con Sims e Gunther

condivisioni
commenti
Diriyah E-Prix, Gara 2: BMW centra la doppietta con Sims e Gunther
Di:
23 nov 2019, 13:33

Alexander Sims ha convertito la pole in una vittoria netta, mentre la BMW ha potuto celebrare una grande doppietta grazie al secondo posto di Gunther. Terzo gradino del podio per Di Grassi.

La seconda gara dell’E-Prix di Diriyah è stata senza dubbio movimentata, complici i numerosi contatti che hanno rivoluzionato la classifica e le molteplici penalità inflitte da una direzione gara che oggi ha lasciato parecchio a desiderare, ma ha avuto in Alexander Sims e nella BMW i protagonisti assoluti.

Il pilota inglese, autore della pole anche oggi, è infatti riuscito a comandare le operazioni dal primo all’ultimo giro imponendo sempre il proprio ritmo in modo netto e riscattando in questo modo l’amarezza per l’opaca Gara 1.

Sims ha visto vanificato il proprio lavoro in due occasioni nelle quali è entrata in pista la safety car. La prima neutralizzazione è avvenuta a metà corsa quando Bird è stato mandato a muro da Evans ed è poi stato colpito nella posteriore sinistra da Wehrlein, mentre la seconda si è verificata poco dopo quando Frijns ha perso autonomamente il controllo della propria vettura finendo la sua corsa contro le barriere.

In entrambi i casi Sims ha mantenuto il sangue freddo. In occasione della prima ripartenza l’inglese ha approfittato dell’impossibilità di superare prima della linea del traguardo per passare sulla zona dell’attack mode ed impedire così a da Costa di beffarlo, mentre nella seconda ha potuto usufruire di una colossale dormita di Di Grassi per allungare indisturbato.

La giornata di festa in casa BMW è stata completata da un inatteso secondo posto centrato da Maximilian Gunther. Il tedesco, scattato dalla nona casella, è stato bravissimo ad approfittare di tutte le situazioni di caos accadute durante la gara per risalire in classifica e nel finale della corsa ha mostrato i muscoli nel difendersi dalla pressione di un Lucas Di Grassi più veloce grazie alla potenza supplementare dovuta al secondo attack mode.

Il brasiliano ha corso una gara onesta anche se non è riuscito ad approfittare del controverso contatto tra da Costa e Buemi nelle fasi iniziali dell’E-Prix per mantenere il secondo gradino del podio sino alla fine.

Conclude la seconda gara del weekend ai piedi del podio Stoffel Vandoorne. Il belga, protagonista di una ottima gara ieri, è stato autore di una bella rimonta dall’undicesima casella di partenza e solo nel finale si è dovuto arrendere alla maggior potenza della vettura di Di Grassi.

I piloti del team Mercedes oggi hanno regalato grandi soddisfazioni alla squadra. Non è stato, infatti, soltanto Vandoorne a regalare una rimonta da applausi ma anche de Vries. L’olandese, autore di una qualifica disastrosa, è stato spettacolare nel rimontare dal fondo dello schieramento e sfruttare a proprio favore i vari contatti avvenuti in gara. Sul campione 2019 della Formula 2, tuttavia pende una investigazione che potrebbe cancellare il settimo posto conquistato oggi.

Edoardo Mortara ha fornito una prova nuovamente positiva, a differenza del suo compagno di team Felipe Massa, chiudendo in quinta posizione davanti ad Oliver Rowland autore di una grandissima rimonta dalla quindicesima casella di partenza e fortunato nel guadagnare una posizione alla fine a causa della penalità di 25’’ inflitta ad André Lotterer.

Oliver Turvey, Daniel Abt e James Calado hanno completato la top ten, mentre fuori dai punti hanno chiuso diversi protagonisti.

Sebastien Buemi, scattato dalla prima fila in seconda posizione, ha visto vanificati tutti gli sforzi ad inizio gara quando è stato colpito nel retrotreno da Antonio Felix da Costa. Il portoghese ha sbagliato la staccata della penultima curva arrivando lungo ed ha bussato nel posteriore dello svizzero mandandolo in testacoda.

Da Costa è stato punito con un drive through per il contatto, mentre Buemi è stato penalizzato per essere tornato in pista in modo decisamente pericoloso senza aspettare che passassero tutti i rivali. I due hanno chiuso in tredicesima e quattordicesima posizione.

Al termine del primo round della stagione la classifica piloti vede in testa Alexander Sims con 35 punti seguito da Vandoorne a quota 27, mentre il terzo posto è occupato da Bird e Lotterer entrambi con 26 punti.

 

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 United Kingdom Alexander Sims United States Andretti Autosport 30 46'48.327       28
2 Germany Maximilian Gunther United States Andretti Autosport 30 46'49.710 1.383 1.383   18
3 Brazil Lucas Di Grassi Germany Audi Sport Team ABT 30 46'51.144 2.817 1.434   16
4 Belgium Stoffel Vandoorne Germany Mercedes 30 46'51.908 3.581 0.764   12
5 Switzerland Edoardo Mortara Monaco Venturi 30 46'52.621 4.294 0.713   10
6 United Kingdom Oliver Rowland Japan Nissan e.dams 30 46'53.802 5.475 1.181   8
7 Netherlands Nyck De Vries Germany Mercedes 30 46'55.645 7.318 1.843   6
8 United Kingdom Oliver Turvey United Kingdom NIO Formula E Team 30 47'04.871 16.544 9.226   4
9 Germany Daniel Abt Germany Audi Sport Team ABT 30 47'05.269 16.942 0.398   2
10 United Kingdom James Calado United Kingdom Jaguar Racing 30 47'05.548 17.221 0.279   1
11 France Jean-Éric Vergne China Techeetah 30 47'07.721 19.394 2.173    
12 New Zealand Brendon Hartley United States Dragon Racing 30 47'09.029 20.702 1.308    
13 Portugal António Félix Da Costa China Techeetah 30 47'10.961 22.634 1.932   1
14 Switzerland Sébastien Buemi Japan Nissan e.dams 30 47'14.618 26.291 3.657    
15 Switzerland Neel Jani Germany Porsche Team 30 47'15.820 27.493 1.202    
16 Germany André Lotterer Germany Porsche Team 30 47'17.373 29.046 1.553   8
17 Germany Pascal Wehrlein India Mahindra Racing 30 47'23.617 35.290 6.244    
18 New Zealand Mitch Evans United Kingdom Jaguar Racing 30 47'25.432 37.105 1.815    
19 Brazil Felipe Massa Monaco Venturi 30 47'34.085 45.758 8.653    
20 China Ma Qing Hua United Kingdom NIO Formula E Team 30 47'52.492 1'04.165 18.407    
  Switzerland Nico Müller United States Dragon Racing 28 45'09.814 2 Laps 2 Laps    
  Netherlands Robin Frijns United Kingdom Virgin Racing 18 27'09.645 12 Laps 10 Laps    
  United Kingdom Sam Bird United Kingdom Virgin Racing 13 16'45.189 17 Laps 5 Laps    
  Belgium Jérôme D'Ambrosio India Mahindra Racing 0 0.000        
Scorrimento
Lista

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
1/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
2/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01 Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01 Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
3/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01 in the pit lane

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01 in the pit lane
4/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
6/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
7/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Sam Bird, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
8/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
9/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
10/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Pit entry

Pit entry
11/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
12/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06

Robin Frijns, Virgin Racing, Audi e-tron FE06
13/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M6Electro

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M6Electro
14/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
15/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
16/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
17/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
18/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
19/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01

Nyck De Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 01
20/22

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Neel Jani, Porsche

Neel Jani, Porsche
21/22

Foto di: Dan Bathie / Motorsport Images

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 4

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 4
22/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Diriyah E-Prix: Vergne penalizzato per cambio batteria, parte ultimo

Articolo precedente

Diriyah E-Prix: Vergne penalizzato per cambio batteria, parte ultimo

Prossimo Articolo

Diriyah E-Prix: Gunther perde il podio, penalizzato anche de Vries

Diriyah E-Prix: Gunther perde il podio, penalizzato anche de Vries
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento Ad Diriyah ePrix
Sotto-evento Gara
Piloti Alexander Sims , Maximilian Gunther
Team BMW i Andretti Motorsport
Autore Marco Di Marco