André Lotterer: “Adesso amo veramente la Formula E!”

condivisioni
commenti
André Lotterer: “Adesso amo veramente la Formula E!”
Di: Alex Kalinauckas
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
23 ago 2018, 09:00

Fuori dai punti nelle prime tre gare e squalificato ad Hong Kong per aver lasciato la sua auto al parco chiuso in modalità non sicura, il pilota tedesco ha dimostrato di saper crescere al debutto nella serie...

Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah, Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Jean-Eric Vergne, Techeetah, festeggia con Andre Lotterer, Techeetah, dopo la vittoria del campionato
Jean-Eric Vergne, Techeetah, festeggia con Andre Lotterer, Techeetah, dopo la vittoria del campionato
Andre Lotterer, Techeetah, si congratula con Jean-Eric Vergne, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah, si congratula con Jean-Eric Vergne, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah
Andre Lotterer, Techeetah

L’inizio non è stato dei migliori, ma il podio ottenuto a Santiago del Cile lo ha sbloccato e ha fatto sbocciare l’amore tra André Lotterer e la difficile Formula E.

“Adesso la amo. Ho cominciato davvero ad amarla. Nei primi due eventi ho faticato ed ero titubante, poi però il risultato del Cile ha cambiato tutto. Certo, avevo tante cose da imparare e non è stato semplice non avendo effettuato test, tuttavia se si guarda alla mia progressione, è stata buona, quindi sono contento. Penso di essere stato uno dei migliori nell’ultima parte del campionato”, ha confidato a Motorsport.com

Leggi anche:

In top 3 anche a Roma e scattato dalla prima fila a Zurigo e in Gara 2 a New York, il tre volte vincitore di Le Mans è stato protagonista di alcuni errori e penalizzazioni, in particolare a Parigi per il contatto con Sam Bird, in Svizzera per eccesso di velocità sotto Full Course Yellow e a Brooklyn per partenza anticipata.

“Sono soddisfatto delle mie performance in qualifica e in corsa. Sul finale sono stato regolarmente tra i primi e mi sentivo sicuro di quanto facevo in macchina. Peccato solamente per le penalità ricevute e gli imprevisti. Dovrò lavorarci su, in modo da non trovarmi più in simili situazioni. Quelle stupidaggini mi sono costate parecchio”, ha concluso il pilota Techeetah

 

 

Prossimo articolo Formula E
Il reparto per l'innovazione della Formula E si allarga

Articolo precedente

Il reparto per l'innovazione della Formula E si allarga

Prossimo Articolo

I test della Formula E si svolgeranno dal 16 al 19 ottobre

I test della Formula E si svolgeranno dal 16 al 19 ottobre
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti André Lotterer
Team Techeetah
Autore Alex Kalinauckas
Tipo di articolo Intervista