Vandoorne cannibale, trionfa in Gara 1

Settima vittoria stagionale per il belga campione 2015. Ottimo secondo posto per Raffaele Marciello

Vandoorne cannibale, trionfa in Gara 1
Pierre Gasly, DAMS and Stoffel Vandoorne, ART Grand Prix
Mitch Evans, RUSSIAN TIME
Pierre Gasly, DAMS
Jordan King, Racing Engineering
Pierre Gasly, DAMS
Marlon Stockinger, Status Grand Prix
Jordan King, Racing Engineering
Rene Binder, MP Motorsport
André Negrao, Arden International
Daniel de Jong, Trident
Pierre Gasly, DAMS
Rio Haryanto, Campos Racing

Le vittorie di Stoffel Vandoorne ormai sono diventate una consuetudine in GP2. Il campione 2015 della categoria ha conquistato sul tracciato di Abu Dhabi la settima vittoria stagionale, grazie ad una strategia di gara impeccabile.

In partenza il belga è scattato benissimo dalla seconda casella, affiancando subito il poleman Gasly per poi accodarsi alla Dams del francese. Alle loro spalle Marciello, partito con gomme medie, è stato autore di uno start infelice che lo ha fatto precipitare in nona posizione alle spalle di King.

La strategia adottata dal team Trident di montare le coperture medie si è tuttavia rivelata indovinata. Gasly, infatti, ha accusato un rapido calo di performance delle Pirelli supersoft già dal quarto giro ed ha ceduto la leadership della gara a Vandoorne

Marciello, riorganizzate le idee, ha iniziato una rimonta impressionante, rendendosi autore di sorpassi decisi prima nei confronti di King, poi nei confronti di un Gasly in crisi nera con le gomme. Conquistata la terza piazza, l'italiano ha preso il comando delle operazioni al sesto giro quando è iniziato il valzer dei pit stop.

Vandoorne, aiutato anche dalla buona sorte, ha effettuato il pit pochi secondi prima della decisione della direzione gara di neutralizzare la corsa con la Virtual Safety Car a seguito dell'incidente avvenuto tra Nato e Latifi, mentre Gasly si è visto infliggere una penalità di cinque secondi per aver ecceduto il limite di velocità in pit lane.

Terminato il periodo di Virtual Safety Car al nono giro, le operazioni sono riprese con Marciello al comando con 3 secondi di vantaggio su Markelov, mentre dalle retrovie iniziava la rimonta di Vandoorne abile a superare subito Gelael e conquistare la dodicesima posizione.

Le differenti strategie scelte dall'ART e dal team Trident hanno fatto vivere un duello virtuale tra Vandoorne e Marciello. Il belga ha iniziato a recuperare lentamente il distacco dall'italiano sino a portarsi, prima della sosta di Raffaele, a 29 secondi di ritardo. Alle sue spalle, nel mentre, si assisteva alla rabbiosa rimonta di Evans, bravo a sbarazzarsi velocemente di Gustav Malja e conquistare la decima posizione.

Marciello ha mostrato un passo invidiabile con le gomme medie usurate, riuscendo a girare negli stessi tempi di Vandoorne. L'italiano ha effettuato la sosta obbligatoria al giro 26, uscendo alle spalle del belga con un distacco di 6 secondi e tenendo alle proprie spalle un Mitch Evans scatenato.

I primi chilometri con gomme ancora fredde sono stati gestiti con intelligenza da Marciello il quale, una volta portate in temperatura le coperture, è riuscito a distaccare il pilota del Russian Time ed avere la certezza del secondo posto. L'italiano conclude Gara 1 col solo rimpianto di non essere risucito a realizzare con le gomme supersoft dei tempi monstre per mettere pressione a Vandoorne.

Rimpianti anche per Alexander Rossi. Il pilota della Racing Engineering ha concluso la gara al quarto posto, distaccato di due secondi da Evans, ma accusando un ritardo di ben 12 secondi dal mattatore della stagione Vandoorne, mentre il poleman Gasly ha chiuso al quinto posto una gara che avrebbe dovuto riscattare una stagione opaca.

Jordan King, autore nelle fasi iniziali di un acceso duello con Marciello messo sotto investigazione dai commissari, ha terminato sesto precedendo Ryo Haryanto dopo un bel sorpasso in pista. Lynn, Negrao e Berthon hanno chiuso la Top Ten. Grazie all'ottavo posto, il pilota britannico del team Dams scatterà dalla pole position in Gara 2.

 

 

 

 

condivisioni
commenti
Terza pole consecutiva per Pierre Gasly ad Abu Dhabi
Articolo precedente

Terza pole consecutiva per Pierre Gasly ad Abu Dhabi

Prossimo Articolo

Ecco le line up dei test di GP2 ad Abu Dhabi

Ecco le line up dei test di GP2 ad Abu Dhabi
Carica commenti
F2: il coraggio di tornare indietro dopo aver sbagliato Prime

F2: il coraggio di tornare indietro dopo aver sbagliato

Dopo aver stravolto il format di gara per il 2021, il promoter di F2 e F3 ha deciso di fare marcia indietro e tornare al passato dal prossimo anno. L'esperimento non ha funzionato e fortunatamente si è deciso di non insistere.

FIA F2
30 set 2021
Oscar Piastri: quando vincere di tutto ti rende invisibile Prime

Oscar Piastri: quando vincere di tutto ti rende invisibile

Campione 2019 in Formula Renault Eurocup, campione 2020 al debutto in F3, attuale leader in Formula 2, Oscar Piastri è uno dei migliori talenti apparsi nelle categorie minori negli ultimi anni. Nonostante i successi, l'australiano sembra passare sempre inosservato e rischia di vedere sfumare il sogno F1.

FIA F2
19 set 2021
Pagelle Formula 2: Sorpresa Piastri, Zhou "braccino" Prime

Pagelle Formula 2: Sorpresa Piastri, Zhou "braccino"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti di questa prima metà di stagione 2021 della Formula 2. A spiccare è Piastri, mentre Shwartzman e Ticktum sono tra i delusi

FIA F2
2 set 2021
Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore Prime

Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore

Dagli esordi come realtà minuscola negli anni '80 a team di riferimento nelle categorie propedeutiche. La storia della Prema è ricca di aneddoti ed in occasione della tappa di Imola della F4 Italiana abbiano incontrato René Rosin per aprire l'album dei ricordi.

FIA F2
25 lug 2021
Formula 2: un campionato alla ricerca del suo padrone Prime

Formula 2: un campionato alla ricerca del suo padrone

Giunti ad un terzo di stagione la Formula 2 non ha ancora trovato il pilota favorito per il titolo. I veterani hanno deluso le aspettative nei primi 3 round, mentre i rookie hanno brillato e proveranno il colpaccio.

FIA F2
12 giu 2021
Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti Prime

Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti

Il vivaio della Red Bull ha vissuto negli scorsi anni dei periodi di magra, ma adesso sono molti i talenti presenti nella Academy del team 4 volte campione del mondo. Riuscirà Helmut Marko a non bruciarli tutti?

FIA F2
14 mag 2021
F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain Prime

F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain

Al termine della prima sessione di test pre-stagionali andata in scena in Bahrain sono emersi nomi di Shwartzman, Vips e Lundgaard quali protagonisti per la lotta al titolo, ma due rookie potrebbero portare scompiglio...

FIA F2
13 mar 2021
F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021 Prime

F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021

Chiusa l'era Schumacher, la Formula 2 si proietta alla stagione 2021 in cerca del suo nuovo re. Tra veterani e rookie saranno molti i piloti in grado di puntare al titolo. Vediamo i favoriti.

FIA F2
18 feb 2021