Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
38 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Macau GP, F3: Verschoor trionfa, Vips secondo e beffato

condivisioni
commenti
Macau GP, F3: Verschoor trionfa, Vips secondo e beffato
Di:
17 nov 2019, 08:54

L'olandese della MP Motorsport supera Vips alla ripartenza e grazie ad un assetto più scarico riesce a conquistare un successo meritato dopo aver disputato un weekend da protagonista.

Il Gran Premio di Macao non è mai banale, mai scontato e regala sempre colpi di scena. Se tutti pensavano che sarebbe stato Juri Vips a conquistare il successo dopo aver dominato sia nella seconda sessione di qualifica che nella Qualification Race, ad imporsi a sorpresa è stato invece Richard Verschoor.

Il pilota della MP Motorsport ha potuto certamente beneficiare di un assetto decisamente più scarico rispetto all’estone, ma è stato bravissimo nel non commettere mai un errore e resistere alla incredibile pressione di Vips nei giri conclusivi della gara.

Allo spegnersi dei semafori la corsa ha perso subito uno dei protagonisti, Robert Shwartzman. Il russo della Prema, infatti, è stato autore di un buona partenza e si è subito messo in scia a Vips ma è stato affiancato da Christian Lundgaard.

Il pilota della ART ha sfiorato con la propria posteriore sinistra l’ala anteriore della Prema di Shwartzman che si è immediatamente piegata andando poi a forare l’anteriore destra del russo. Robert è stato così costretto ad un ritiro amaro ed inatteso.

Sempre in partenza è stato Verschoor uno dei migliori protagonisti in avvio. L’olandese, infatti, grazie anche alla scia di Lundgaard, è riuscito a salire immediatamente in seconda posizione e portarsi così alle spalle di Vips.

I primi di giri della gara hanno visto l’estone della Hitech GP comandare agevolmente le operazioni, ma l’evento che avrebbe rimescolato le carte è avvenuto al terzo passaggio quando Pulcini, in lotta con Ilott, è andato a sbattere contro le barriere protettive alla Lisboa e poco dopo Ferdinand Habsburg è andato a muro.

La direzione gara ha fatto intervenire la safety car per consentire ai commissari di rimuovere le monoposto incidentate ed alla ripartenza, avvenuta quando mancavano 7 giri al termine, Verschoor è stato autore di una manovra da applausi.

L’olandese, bravo a scaldare bene le gomme, non ha perso contatto da Vips quando la bandiera verde è tornata a sventolare ed ha subito preso la scia dell’estone per poi superarlo con un gran sorpasso all’esterno.

Vips, trovatosi inaspettatamente in seconda posizione, ha cercato in ogni modo di recuperare il comando delle operazioni ma, complice l’assetto specifico di Verschoor, non è mai riuscito a superare l’olandese nemmeno con l’ausilio del DRS che, stando a quanto dichiarato dal pilota della Hitech a fine gara, non ha funzionato correttamente.

Verschoor ha così potuto celebrare un successo inatteso alla vigilia, ma non per questo immeritato. Il pilota della MP Motorsport ha mostrato sin dal giovedì un ottimo feeling con il Circuito da Guia, mentre Vips ha da recriminare su una ripartenza non certo felice che gli è costata una vittoria che sembrava ormai scritta.

Anche il terzo gradino del podio ha un protagonista inatteso, Logan Sargeant. L’americano del team Carlin, già protagonista ieri del contatto con Maini che ha innescato la carambola iniziale, è stato spietato quando si è tratto di passare Lorandi nelle battute iniziali di gara e Lundgaard in quelle finali ed ha portato a casa un podio che alla vigilia nessuno avrebbe pronosticato dopo una stagione in F3 piena di alti e bassi.

Lundgaard dopo il buon terzo posto nella Qualification Race non è riuscito a ripetersi nella Main Race, ma il bilancio di questo weekend di esordio a Macao non può che essere comunque positivo per il danese.

Di sicuro positivo anche il finesettimana vissuto da Alessio Lorandi. Il pilota del team Trident, tornato alla guida di una monoposto della scuderia italiana proprio in questa occasione, si è subito ambientato alla perfezione con la nuova vettura e dopo la bella rimonta fornita al sabato, oggi ha chiuso in quinta posizione.

Delude, invece, Callum Ilott. Il pilota inglese, uno dei più esperti su questo tracciato, non è riuscito a brillare sia nella Qualification Race che nella gara odierna. Nelle battute iniziali ha anche perso alcune posizioni per poi risalire sino alla sesta conclusiva, ma ancora una volta ha confermato la propria incostanza di rendimento.

Liam Lawson ha chiuso al settimo posto, dopo una rimonta strepitosa dalla ventesima posizione di partenza, davanti ad un Marcus Armstrong autore di una rimonta incredibile dalle retrovie. Il pilota del team Prema, coinvolto ieri nell’incidente iniziale tra Maini e Sargeant, ha dato tutto quello che aveva per riuscire a recuperare terreno e l’ottavo posto odierno vale quanto una vittoria.

Identica soddisfazione anche per l’altro alfiere del team Prema, Frederik Vesti. Anche il campione 2019 della Formula Regional, infatti, aveva visto le proprie possibilità di podio azzerate dopo quanto accaduto nella Qualification Race, ma non ha mai perso le speranze di rimonta chiudendo in decima posizione alle spalle di Beckmann.

Scorrimento
Lista

Sophia Flörsch, HWA Racelab

Sophia Flörsch, HWA Racelab
1/22

Foto di: Alexander Trienitz

Richard Verschoor, MP Motorsport

Richard Verschoor, MP Motorsport
2/22

Foto di: Alexander Trienitz

Partenza, Jüri Vips, Hitech Grand Prix

Partenza, Jüri Vips, Hitech Grand Prix
3/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Jüri Vips, Hitech Grand Prix

Jüri Vips, Hitech Grand Prix
4/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Yuki Tsunoda, Hitech Grand Prix, Sophia Flörsch, HWA Racelab

Yuki Tsunoda, Hitech Grand Prix, Sophia Flörsch, HWA Racelab
5/22

Foto di: Alexander Trienitz

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.
6/22

Foto di: Alexander Trienitz

Partenza, Jüri Vips, Hitech Grand Prix in testa

Partenza, Jüri Vips, Hitech Grand Prix in testa
7/22

Foto di: Alexander Trienitz

Richard Verschoor, MP Motorsport.

Richard Verschoor, MP Motorsport.
8/22

Foto di: Alexander Trienitz

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema, Christian Lundgaard, ART Grand Prix.

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema, Christian Lundgaard, ART Grand Prix.
9/22

Foto di: Alexander Trienitz

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.
10/22

Foto di: Alexander Trienitz

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.

Robert Shwartzman, SJM Theodore Racing by Prema.
11/22

Foto di: Alexander Trienitz

Hon Chio Leong, Jenzer Motorsport.

Hon Chio Leong, Jenzer Motorsport.
12/22

Foto di: Alexander Trienitz

Enaam Ahmed, Campos Racing.

Enaam Ahmed, Campos Racing.
13/22

Foto di: Alexander Trienitz

Ferdinand Habsburg, ART Grand Prix

Ferdinand Habsburg, ART Grand Prix
14/22

Foto di: Alexander Trienitz

Felipe Drugovich, Carlin Buzz Racing.

Felipe Drugovich, Carlin Buzz Racing.
15/22

Foto di: Alexander Trienitz

Jüri Vips, Hitech Grand Prix.

Jüri Vips, Hitech Grand Prix.
16/22

Foto di: Alexander Trienitz

Leonardo Pulcini, Campos Racing.

Leonardo Pulcini, Campos Racing.
17/22

Foto di: Alexander Trienitz

Dan Ticktum, Carlin Buzz Racing.

Dan Ticktum, Carlin Buzz Racing.
18/22

Foto di: Alexander Trienitz

Enzo Fittipaldi, Sauber Junior Team by Charouz.

Enzo Fittipaldi, Sauber Junior Team by Charouz.
19/22

Foto di: Alexander Trienitz

Enzo Fittipaldi, Sauber Junior Team by Charouz.

Enzo Fittipaldi, Sauber Junior Team by Charouz.
20/22

Foto di: Alexander Trienitz

Sebastián Fernández, ART Grand Prix

Sebastián Fernández, ART Grand Prix
21/22

Foto di: Alexander Trienitz

Richard Verschoor, MP Motorsport

Richard Verschoor, MP Motorsport
22/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Macau GP, F3: un problema ad un sensore impedisce l'uso del DRS

Articolo precedente

Macau GP, F3: un problema ad un sensore impedisce l'uso del DRS

Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie F3
Evento GP di Macao
Sotto-evento Gara 2
Piloti Jüri Vips , Richard Verschoor
Team MP Motorsport
Autore Marco Di Marco