Todt: "Il budget cap da solo non ridurrà i costi eccessivi della F.1"

Il presidente della Federazione Internazionale ha dichiarato come la scelta di introdurre un tetto di spesa in Formula 1 sia corretta, ma questa deve essere accompagnata da vettura più economiche da realizzare per non vanificare l'effetto del budget cap.

Todt: "Il budget cap da solo non ridurrà i costi eccessivi della F.1"
Jean Todt, President, FIA
Jean Todt, Presidente FIA
Jean Todt, Presidente FIA
HH General Sheikh Mohammed bin Zayed bin Sultan Al Nahyan, Principe ereditario di Abu Dhabi e Chase
Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing
Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing, Max Verstappen, Red Bull

Nonostante la scelta di introdurre un limite di spesa per i team sia uno dei fattori chiave su cui sta puntando la proprietà della Formula 1, Jean Todt ritiene che affidare solo al budget cap il contenimento dei costi nella massima serie sarebbe un errore.

Il presidente della Federazione, infatti, è fermamente convinto che oltre a questo strumento debbano essere adottati altri accorgimenti, come quello di creare delle monoposto meno costose, altrimenti il rischio di fallimento del progetto potrebbe essere elevato.

"Abbiamo parlato per molto tempo del contenimento dei costi e dell'introduzione di un budget cap" ha dichiarato Todt "Credo sia una buona scelta, ma deve essere associata ad altri interventi".

"Dobbiamo scrivere delle regole che abbiano un impatto sui costi attuali. Non credo che il solo budget cap possa funzionare sul lungo periodo".

"Dobbiamo essere in grado di raggiungere un accordo per una scelta più complessa che garantisca il raggiungimento del nostro obiettivo".

I responsabili commerciali della F.1 stanno effettuando una serie di incontri individuali con i responsabili dei vari team proprio per discutere l'introduzione del budget cap, ma se da un lato tutti sono convinti che debbano essere presi dei provvedimenti, dall'altro non manca un certo scetticismo circa l'efficacia di questa scelta.

Il boss della Red Bull, Christian Horner, ha mostrato dubbi circa la effettiva sorveglianza sui limiti di spesa e proprio questa ragione ha reso impossibile l'introduzione del budget cap in passato.

Nonostante queste perplessità, Horner condivide l'idea di Todt della necessità di un intervento per limitare le spese da adottare congiuntamente allo stesso budget cap.

"Non sono un fan del budget cap proprio perché ritengo sia difficile attuare una struttura di controllo uniforme per i vari team" ha dichiarato Horner.

"Questa scelta, tuttavia, deve essere associata da un accordo sul contenimento dei costi. Questi sono generati dai regolamenti e proprio questi determinano le nostre spese".

"Bisogna prima intervenire alla radice del problema per poi imporre un tetto di spesa. Se metti tutte le tue aspettative solo sul budget cap per il contenimento dei costi avrai poi troppa pressione su un singolo elemento".

 

 

condivisioni
commenti
Le mitiche Ferrari di F.1: F1-2000 campione dopo 21 anni con Schumacher

Articolo precedente

Le mitiche Ferrari di F.1: F1-2000 campione dopo 21 anni con Schumacher

Prossimo Articolo

Steiner: "Non ci sono piloti USA da F.1". Si scatena la reazione americana...

Steiner: "Non ci sono piloti USA da F.1". Si scatena la reazione americana...
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021