Strategia di gara: programmate due soste per Ferrari e Mercedes

condivisioni
commenti
Strategia di gara: programmate due soste per Ferrari e Mercedes
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
03 apr 2016, 09:53

Ferrari e Mercedes hanno la stessa disponibilità di gomme per il GP del Bahrain: dopo la partenza con le Supersoft usate in qualifica useranno due set di Soft, mentre la Williams punterà sulle medie. Ricciardo punterà sulle più morbide?

Sono le strategie di gara a tenere banco nel paddock di Al Sakhir nelle ore che precedono il via del Gran Premio del Bahrain. Ad esclusione di sorprese dell’ultima ora, assisteremo ad una gara con due soste per quasi tutti i piloti.

Mercedes e Ferrari dovrebbero coprire i cinquantasette giri in programma partendo ovviamente con le supersoft utilizzate in qualifica per poi passare ai due set di mescola soft a disposizione per tutti i loro piloti.

Diversa, invece, sarà la strategia in casa Williams. Sia Massa che Bottas non hanno più a disposizione gomme soft nuove, ed hanno conservato solo un set bordato di giallo che ha percorso un singolo giro durante la FP3.

La pianificazione del team di Grove dovrebbe essere quindi obbligata: al primo pit-stop passeranno alle medie, così come nella seconda sosta. Se dovessero riuscire a percorrere un nutrito numero di giri nel secondo stint, potrebbero giocare la carta del set soft finale, trattandosi di un treno comunque in ottimo stato.

Discorso diverso per la Red Bull di Ricciardo. L’australiano potrà scegliere tra più opzioni, avendo a disposizione due set di soft ed uno di medie.

Nel team di Milton Keynes dovrebbero provare a completare la gara con i due set più morbidi, che potenzialmente pongono Ricciardo in una posizione migliore delle due Williams che lo precedono sulla griglia di partenza. Ma se decidesse di cambiare strategia in corsa, Daniel avrebbe comunque a disposizione anche un set di medie nuovo.

Per ipotizzare l’utilizzo in gara di set di supersoft nuovi, bisogna arrivare nella seconda parte dello schieramento. Fa eccezione solo Grosjean, che sulla carta potrebbe provare una gara d’attacco su tre soste avendo a disposizione due treni nuovi di supersoft.

Ma non è semplice per la Haas pensare ad una strategia aggressiva dopo aver capitalizzato il sesto posto di Melbourne proprio grazie ad una scelta conservativa.

Ecco i treni di Pirelli a disposizione di ogni pilota

 

SET DI GOMME UTILIZZABILI PER PILOTA

 

Medium

Soft

Supersoft

PILOTA

Nuova

Usata

Nuova

Usata

Nuova

Usata

Hamilton

1

0

2

0

0

3

Rosberg

1

0

2

0

0

3

Vettel

1

0

2

0

0

3

Raikkonen

1

0

2

0

0

3

Bottas

2

0

0

1

0

3

Massa

2

0

0

1

0

3

Ricciardo

1

0

2

0

0

3

Kvyat

1

0

2

0

1

3

Hulkenberg

1

0

1

0

0

4

Perez

1

0

1

0

3

2

Magnussen

1

0

2

0

3

1

Palmer

1

0

2

0

2

2

Verstappen

1

0

2

0

1

3

Sainz

1

0

2

0

1

3

Vandoorne

1

0

2

0

1

3

Button

1

0

2

0

1

3

Ericsson

0

1

2

0

2

2

Nasr

0

1

2

0

2

2

Wehrlein

1

0

2

0

2

2

Haryanto

1

0

2

1

2

1

Grosjean

1

0

1

0

2

3

Gutierrez

1

0

1

0

2

3

 

Prossimo articolo Formula 1
Regole 2017: in Curva 3 a Barcellona in pieno a 275 km/h?

Articolo precedente

Regole 2017: in Curva 3 a Barcellona in pieno a 275 km/h?

Prossimo Articolo

Qualifiche: con il Gattopardismo in F.1 non si cambierà niente

Qualifiche: con il Gattopardismo in F.1 non si cambierà niente
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Domenica, pre-gara
Location Bahrain International Circuit
Autore Roberto Chinchero
Tipo di articolo Analisi