Seidl: "Alla F1 non servono espedienti per migliorare lo show"

Il direttore del team McLaren, Andreas Seidl, ha dichiarato che la Formula 1 non ha bisogno di mescolare lo spettacolo con gare ad invito o espedienti solo per contrastare lo strapotere Mercedes.

Seidl: "Alla F1 non servono espedienti per migliorare lo show"

Mentre Liberty Media sta spingendo attivamente per sperimentare le gare con griglia invertita il prossimo anno, alcuni team hanno preso in considerazione l’idea di ampliare il calendario introducendo alcune gare ad invito in futuro.

Questo pensiero è emerso dopo il successo raccolto dal recente Gran Premio del Mugello con tifosi, team e piloti entusiasti per l’aggiunta di una nuova location in campionato.

Secondo Andreas Seidl, però, la Formula 1 non ha bisogno di sperimentare qualcosa di radicale perché l’unico fattore che sta danneggiando lo spettacolo al momento è lo strapotere della Mercedes.

Secondo il responsabile della McLaren il nuovo regolamento tecnico che entrerà in vigore a partire dal 2022 consentirà di ridurre il distacco tra i vari team e quindi non c’è la necessità di sperimentare altre novità artificiali.

Quando gli è stato chiesto un parere sull’idea delle gare ad inviti Siedl ha risposto: “Sinceramente non credo che se ne senta il bisogno così come non capisco perché si debba sperimentare qualcosa come la griglia invertita”.

“Credo che lo scorso anno abbiamo visto grandi gare al vertice quando tre scuderie con risorse simili si sono sfidate per la vittoria. Abbiamo anche visto grandi battaglie nel gruppo di mezzo sia nella passata stagione che in questa”.

“Purtroppo quest’anno stiamo assistendo ad un dominio della Mercedes che ha fatto un lavoro sensazionale sfruttando al massimo le sue risorse. E’ questo il problema”.

“Credo che loro abbiano lavorato duramente negli anni passati e meritano di essere in questa posizione di superiorità”.

Secondo Siedl, inoltre, la possibilità di vedere i team più ravvicinati a partire dal 2022 e di avere vetture in grado di subire meno i disturbi aerodinamici farà venire meno la necessità di creare qualcosa di artificiale per movimentare lo spettacolo.

“Sono molto ottimista per le gare che potremo vedere a partire dal 2022. Spero che nel corso degli anni vi sia un effettivo livellamento delle prestazioni tra i vari team”.

“Il nuovo regolamento tecnico dovrebbe essere d’aiuto e consentire alle vetture di correre ravvicinate tra di loro così da aumentare lo show”.

“Per questo motivo non sono un fan dell’introduzione di novità artificiali in Formula 1 perché per me queste non c’entrano nulla con la nostra categoria”.

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 sul circuito
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 sul circuito
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, si schiera sulla griglia di partenza
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, si schiera sulla griglia di partenza
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
4/22

Foto di: LAT Images

George Russell, Williams FW43, Lando Norris, McLaren MCL35
George Russell, Williams FW43, Lando Norris, McLaren MCL35
5/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Le scintile sotto l'ala di Lando Norris, McLaren MCL35
Le scintile sotto l'ala di Lando Norris, McLaren MCL35
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, sulla griglia di partenza
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, sulla griglia di partenza
8/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
9/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
10/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren, sulla griglia di partenza
Lando Norris, McLaren, sulla griglia di partenza
11/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
12/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

L'auto danneggiata di Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, sul carro attrezzi
L'auto danneggiata di Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, sul carro attrezzi
13/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
14/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
15/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
16/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
17/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
18/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
19/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
20/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
21/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL35
Lando Norris, McLaren MCL35
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ricciardo: "Il silenzio uno dei problemi nella lotta al razzismo"
Articolo precedente

Ricciardo: "Il silenzio uno dei problemi nella lotta al razzismo"

Prossimo Articolo

Formula 1 2020: gli orari tv di Sky e TV8 del GP dell'Eifel

Formula 1 2020: gli orari tv di Sky e TV8 del GP dell'Eifel
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021