Pirelli con 3 stelle nell' Environmental Accreditation Programme FIA

La divisione motorsport di Pirelli ha ottenuto il punteggio più alto nel programma sulla sostenibilità promosso dalla FIA. La Casa milanese conta di raggiungere la carbon neutrality entro il 2030, ma si impegma di abbattare entro il 2025 le emissioni complessive di CO2 del 25%.

Pirelli con 3 stelle nell' Environmental Accreditation Programme FIA

La divisione motorsport di Pirelli ha ricevuto le tre stelle dell'Environmental Accreditation Programme promosso da FIA, l'organo direttivo del motorsport a livello internazionale.

Questo è il più alto punteggio raggiungibile del programma, il cui scopo è quello di proporre una serie di misure che i partecipanti devono attuare per raggiungere i massimi standard ambientali.

La strategia ambientale di Pirelli consentirà al gruppo di raggiungere la carbon neutrality entro il 2030. Anche le attività motorsport si stanno muovendo in questa direzione, a partire dalla Formula 1, la più importante delle competizioni in cui l'azienda è coinvolta.

Esempi degli obiettivi di sostenibilità ambientale di Pirelli, sia nel business che nel manufacturing, comprendono la riduzione delle emissioni complessive di CO2 del 25% entro il 2025 (rispetto ai livelli del 2015) e l'obiettivo di approvvigionarsi di una quota pari al 100% di energia elettrica da fonte rinnovabile: traguardo già raggiunto per tutti gli stabilimenti europei di Pirelli.

Tra le misure che Pirelli ha intrapreso in ambito Formula 1 ci sono l'incremento nell'utilizzo di materiali rinnovabili, l'eliminazione della plastica monouso dalle attività in pista e una supply chain completamente gestita secondo criteri di sostenibilità ambientale e sociale. Inoltre, l'attività motorsport di Pirelli ha superato con successo una serie di rigorosi audit di sostenibilità che prendono in considerazione diversi elementi per la riduzione dell'impatto ambientale, a partire dalle emissioni di anidride carbonica.

Il Senior Vice President Prestige, Motorsport, Sustainability e Future Mobility di Pirelli, Giovanni Tronchetti Provera ha commentato: "È un grande onore per noi ottenere il riconoscimento delle tre stelle assegnato da FIA visto che l'attenzione alla sostenibilità ambientale è centrale nella strategia di sviluppo di Pirelli e pienamente integrata nel nostro modello di business motorsport. Abbiamo sempre posto l'accento sulla sostenibilità nel motorsport, lavorando a stretto contatto con FIA e condividendo pienamente la stessa visione di mobilità sostenibile e sport".

condivisioni
commenti
Ferrari: la squadra c'è, i piloti anche, ora serve la macchina
Articolo precedente

Ferrari: la squadra c'è, i piloti anche, ora serve la macchina

Prossimo Articolo

Autodromo Monza: presentato il logo del centenario a Dubai

Autodromo Monza: presentato il logo del centenario a Dubai
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Formula 1
8 dic 2021
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021