F1: il Qatar entra nel calendario 2021. Il contratto è decennale

La F1 ha ufficializzato l'accordo con i promotori: il GP del Qatar si terrà nel 2021 e per i prossimi 10 anni. Sarà la conclusione del trittico che vede impegnate anche Messico e Brasile.

F1: il Qatar entra nel calendario 2021. Il contratto è decennale

Mancava la conferma ufficiale ed è arrivata oggi: la Formula 1 farà tappa in Qatar il prossimo 21 novembre. Dopo anni di trattative mai concretizzate, le autorità qatariote e Liberty Media hanno raggiunto un accordo che prevede la presenza del Qatar nel calendario Formula 1 fino al 2030. Ad ospitare il Circus sarà il circuito di Losail, tracciato di 5380 metri con un layout di sedici curve, dotato di un impianto di illuminazione che permette lo svolgimento di manifestazioni in notturna. Le squadre arriveranno nella capitale Doha direttamente dal Brasile, terminando una ‘triple-header’ che inizierà due settimane prima in Messico.

Il Qatar diventerà una tappa fissa nel calendario Formula 1, come conferma l’accordo decennale siglato da Liberty Media e le autorità locali. L’ingresso in extremis nel calendario 2021 è la prima tappa di un progetto nel lungo periodo, che include anche la prossima stagione, anche se nella bozza di calendario 2022 girata tra le squadre non è presente il circuito di Losail. Al momento Formula 1 (per rispetto degli impegni presi con altri promoter) non si è sbilanciata, ma la trasferta in Qatar è in stand-by in attesa di valutare la situazione di Cina e Australia.

“Siamo molto lieti di accogliere il Qatar nel calendario della Formula 1 sia questa stagione che a lungo termine – ha commentato Stefano Domenicali - le autorità sono state incredibili, hanno operato con efficienza e velocità per poter garantire lo svolgimento della gara in questa stagione".

"Abbiamo dimostrato che possiamo continuare ad adattarci e constatiamo il grande interesse per il nostro sport manifestato da tanti paesi. L'enorme sforzo di tutte le squadre, F1 e FIA ​​sta rendendo possibile in questa stagione un calendario di 22 gare, un traguardo impressionante considerando quanto sia impegnativo questo periodo, ed è qualcosa di cui tutti possiamo essere orgogliosi”.

“Mi congratulo con la Formula Uno, la Qatar Motor & Motorcycle Federation e le autorità del Qatar – è stato il commento di Jean Todt –hanno lavorato instancabilmente, per realizzare in modo rapido ed efficiente il Gran Premio inaugurale in Qatar in un periodo molto impegnativo.

Il Losail International Circuit, che accoglierà la gara, ha lavorato a stretto contatto con noi per assicurarci che siano completamente pronti per questa importante occasione. Siamo molto orgogliosi di questo risultato raggiunto grazie all’impegno di tutte le parti in causa”.

Il presidente della Federazione Nazionale del Qatar, Abdulrahman Al-Mannai, ha espresso soddisfazione per un progetto che vede il paese mediorientale garantirsi la presenza nel prossimo decennio sia della MotoGP che della Formula 1: “Questo è un giorno molto speciale per il Motorsport in Qatar Motorsport, le ambizioni della nostra nazione come ospite di importanti eventi sportivi si stanno concretizzando".

"Siamo molto orgogliosi di essere stati in grado di supportare la Formula 1, intervenendo e ospitando una gara nel nostro paese in un lasso di tempo così breve, assicurando allo stesso tempo un accordo rivoluzionario a lungo termine con la F1, che conferma il Qatar come casa sia della Formula 1 che della MotoGP per il prossimo decennio”.

condivisioni
commenti
Ferrari: Sainz in Turchia col motore 4 sarà penalizzato
Articolo precedente

Ferrari: Sainz in Turchia col motore 4 sarà penalizzato

Prossimo Articolo

Piero Ferrari: "Diamo a Leclerc una F1 competitiva e ci divertiremo"

Piero Ferrari: "Diamo a Leclerc una F1 competitiva e ci divertiremo"
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021