FIA più severa sui track limits anche a Silverstone

condivisioni
commenti
FIA più severa sui track limits anche a Silverstone
Di:
30 lug 2020, 12:34

La FIA prosegue il suo recente giro di vite sulle infrazioni ai limiti della pista in Formula 1 e a Silverstone ha posto il focus sulla Copse e sulla Stowe.

Nelle note pre-evento del Gran Premio di Gran Bretagna, il direttore di gara Michael Masi ha avvertito che qualsiasi pilota che vada oltre i cordoli bianchi e neri all'uscita delle curve 9 e 15, si vedrà cancellare i tempi sul giro nelle prove libere, in qualifica e in gara.

Il ripetersi di questo tipo di infrazione, non necessariamente nella stessa curva, comporterà l'esposizione della bandiera bianco-nera.

Nel 2020 Masi ha deciso di impostare un approccio più severo sui track limits, attuando delle restrizioni simili anche in Austria e in Ungheria.

Leggi anche:

Masi ha spiegato: "Un tempo sul giro realizzato durante una qualsiasi sessione di prove o gara, uscendo di pista oltre il cordolo bianco e nero alle curve 9 e 15, farà sì che il tempo venga invalidato dai commissari sportivi".

"Ogni volta che qualsiasi vettura andrà oltre il cordolo bianco e nero in uscita, le squadre saranno informate tramite il sistema di messaggistica ufficiale".

"Alla terza occasione in cui un pilota andrà oltre suddetti limiti in gara, gli verrà mostrata una bandiera bianco-nera e ogni ulteriore taglio sarà poi segnalato ai commissari sportivi. A scanso di equivoci, questo significa uno totale di infrazioni, non tre per ogni curva".

Poi ha aggiunto: "I requisiti di cui sopra non si applicheranno automaticamente a tutti i piloti che saranno giudicati fuori pista, ognuno di questi casi sarà giudicato individualmente".

Williams spiega: "Per copiare in F1, bisogna capire i concetti"

Articolo precedente

Williams spiega: "Per copiare in F1, bisogna capire i concetti"

Prossimo Articolo

Norris con un casco disegnato da una bambina di 6 anni

Norris con un casco disegnato da una bambina di 6 anni
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Autore Adam Cooper