La FIA studia nuovi controlli sulle ali dopo le proteste Red Bull

Un portavoce della Federazione Internazionale ha ammesso che dopo le qualifiche del Qatar è stato avviato un lavoro consoscitivo per definire controlli più stringenti sulle ali dopo le insistenti lamentele della Red Bull che considera l'ala posteriore Mercedes non conforme al regolamento.

La FIA studia nuovi controlli sulle ali dopo le proteste Red Bull

Si delinea la strategia della Red Bull in materia di ali. La FIA ha ammesso di aver introdotto nuovi controlli sulle ali posteriori dopo le qualifiche del Qatar: non si trattava di verifiche di conformità, quanto l’avvio di una fase conoscitiva per implementare i test di legalità dopo le continue lamentele della Red Bull nei confronti della Mercedes.

La Red Bull nel GP del Brasile ha contestato l'ala posteriore della Mercedes, segnalando alla FIA che la velocità massima raggiunta da Lewis Hamilton fosse “…sbalorditiva”.

Ieri Horner aveva ammesso che la Red Bull era pronta a presentare un reclamo contro la Mercedes mettendo in dubbio la conformità dell’ala posteriore dopo aver osservato dei graffi sul profilo principale e sulla paratia laterale, ma prima delle qualifiche il team principal della Red Bull si è detto felice perché “...la FIA avrebbe introdotto una missione conoscitiva sul come introdurre nuovi test”.

La FIA ha confermato a Motorsport.com che dopo le qualifiche sono stati fatti dei test proprio per determinare quali dovranno essere i nuovi controlli: “In verifica ci atteniamo ai normali controlli che sono ben descritti nell'articolo 3.9 o nella TD018 – ha detto un portavoce federale – ma i test di oggi servono solo a raccogliere delle informazioni per arrivare a nuovi criteri di verifica in futuro. I dati che saranno raccolti verranno discussi dal Technical Working Group”.

La Red Bull, non riuscendo a dimostrare la presunta irregolarità dell’ala Mercedes, spinge che si cambino i controlli. Il gioco è venuto chiaramente allo scoperto, ma ci sarà il tempo sufficiente perché i risultati si vedano in questo mondiale…

condivisioni
commenti
F1 | Verstappen, Sainz e Bottas convocati dai commissari
Articolo precedente

F1 | Verstappen, Sainz e Bottas convocati dai commissari

Prossimo Articolo

Ferrari: Leclerc cambia telaio per una crepa nella scocca

Ferrari: Leclerc cambia telaio per una crepa nella scocca
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021