F1: bocciata l'idea di cambiare mescola al secondo GP

La proposta di modificare l'allocazione di gomme nel secondo GP che si diputerà sulla stessa pista, non ha trovato consensi ed è stata respinta. Questa bocciatura arriva dopo quella della Sprint Race con l'inversione della griglia.

F1: bocciata l'idea di cambiare mescola al secondo GP

L’idea non è durata molto. Non ha superato lo scoglio dello Sporting Working Group di Formula 1 che si è riunito ieri in video conferenza. È stata bocciata la proposta di cambiare una mescola sulle tre indicate dalla Pirelli quando ci sono due Gran Premi che si disputano sulla stessa pista a distanza di una settimana.

Anche se nel paddock c’è la paura che due gare a distanza di pochi giorni riprodurranno delle classifiche in fotocopia, non si fa nulla per cambiare lo scenario del secondo appuntamento per evitare che i valori espressi al Red Bull Ring nel GP di apertura della stagione del 5 luglio si ripetano puntualmente anche il 12 luglio.

Se l’idea di sperimentare la Sprint race al posto delle qualifiche, costruendo la griglia di partenza della gara di qualificazione con l’inversione della classifica mondiale, ha trovato l’opposizione della Mercedes, quella di modificare di una mescola l’allocazione delle gomme in Gara 2 sembrava un concetto meno campato in aria e più facilmente realizzabile.

In Austria la Pirelli porterà C2, 3 e 4 in Gara 1, mentre nel secondo weekend avrebbe potuto spingersi verso C3, 4 e 5. A dire il vero al Red Bull Ring la variazione probabilmente non avrebbe avuto controindicazioni, mentre la situazione sarebbe cambiata a Silverstone che è una delle piste più selettive per gli pneumatici a causa delle alte velocità di percorrenza di curve molto veloci come Maggots, Becketts e Chapel che richiedono la gamma di pneumatici più duri a disposizione (C1, 2 e 3). Tutto, quindi, resterà immutato come sempre…

condivisioni
commenti
F1, Marco Ferrari: "Nella trattativa c'è anche il Mugello"
Articolo precedente

F1, Marco Ferrari: "Nella trattativa c'è anche il Mugello"

Prossimo Articolo

F1 Stories: Turchia '10, lo scontro tra Vettel e Webber

F1 Stories: Turchia '10, lo scontro tra Vettel e Webber
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021