E' l'ora dei saluti per Massa alle Finali Mondiali Ferrari

Il brasiliano è pronto per l'ultimo abbraccio con il popolo della Rossa questo fine settimana al Mugello

E' l'ora dei saluti per Massa alle Finali Mondiali Ferrari
Ancora due gare e poi la sua avventura ferrarista, durata ben dieci anni (solo Michael Schumacher è rimasto fedele al Cavallino più a lungo), volgerà al termine per Felipe Massa. Questo fine settimana però il brasiliano avrà una bella occasione per salutare il popolo della Rossa, con le Finali Mondiali che andranno in scena al Mugello. Felipe ne ha parlato in una lunga intervista presente all'interno di uno speciale realizzato dalla Gazzetta dello Sport, definendosi "ferrarista per sempre". Ecco alcuni dei passaggi più interessanti di questa chiacchierata con il vice-campione del mondo 2008. "Andrò in Toscana con la gioia nel cuore perché sarà bellissimo presentarsi davanti ai tifosi per ringraziarli degli anni che abbiamo trascorso insieme. Loro mi hanno sempre sostenuto, anche nei momenti più difficili" ha esordito il brasiliano, spiegando poi i motivi che lo hanno portato a rimanere tanti anni a Maranello: "Mi son sempre comportato onestamente, ho dato tutto me stesso per il lavoro in pista, con gli ingegneri e in fabbrica. Credo di aver sempre manifestato grande professionalità". I ricordi più belli sono legati ai successi nella "sua" Interlagos: "Il momento migliore? Di sicuro il 2008 quando ho sfiorato il Mondiale, con tante vittorie e tante pole. Ma il giorno che non scorderò più è quello del primo successo in Brasile (2006). Per un brasiliano vincere in casa è come conquistare un campionato. Ricordate Senna? Quando si impose a Interlagos era più felice di quando aveva vinto il Mondiale! A Interlagos ho imparato a correre, lì sono cresciuto: vincervi, su una Ferrari indossando una tuta verde e gialla (e non la solita rossa; n.d.r.) è stato il momento più bello della mia vita". Quando gli è stato chiesto chi sia stato il suo compagno più forte, un po' a sorpresa non ha indicato il plurititolato Schumacher: "Fernando. Schumacher era altrettanto veloce, ma come intelligenza Alonso è migliore perché riesce a mettere insieme tutto alla perfezione". Inevitabile poi un pensiero a cosa farà quando si sarà chiusa la sua carriera in Formula 1. Felipe sembra convinto di voler continuare a gareggiare: "Io amo correre, fa parte della mia vita, mi rende felice. Magari dopo la F.1 mi cimenterò in qualche altra categoria. Il DTM, ma anche la Stock Car brasiliana".
condivisioni
commenti
Vettel: "I dubbiosi resteranno anche cambiando team"

Articolo precedente

Vettel: "I dubbiosi resteranno anche cambiando team"

Prossimo Articolo

Montreal colpevole per la morte del commissario

Montreal colpevole per la morte del commissario
Carica commenti
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021